Djokovic: "La mia più grande motivazione è migliorare come persona e come tennista"


by   |  LETTURE 2818
Djokovic: "La mia più grande motivazione è migliorare come persona e come tennista"

Il 2020 è iniziato decisamente sotto il segno di Novak Djokovic. Il campione serbo ha vinto tutti e tre i tornei a cui ha preso parte( ATP Cup, Australian Open e Dubai), firmato una striscia di 18 vittorie consecutive in singolare, riguadagnato la vetta del ranking ATP e perso in tutto solo sei set( 2 contro Thiem, 1 contro Shapovalov-Medvedev-Struff-Monfils) .

Dopo aver annullato tre match point in semifinale contro Gael Monfils, Djokovic non ha avuto grandi problemi in finale ed ha alzato per la quinta volta in carriera il titolo del Dubai Tennis Championships. Stefanos Tsitsipas non è riuscito ad imporre il suo ritmo alla partita ed è dovuto soccombere sotto i colpi di un solidissimo Djokovic.

“Come è successo nella partita di ieri contro Monfils, ho iniziato molto lentamente il match” ha spiegato Djokovic in conferenza stampa. “Sono stato fortunato a mantenere il servizio. Lui è arrivato vicino al break nei miei primi tre turni al servizio, ma sono uscito illeso da questa situazione.

Dopodiché sono riuscito a lasciarmi andare di più, non solo con il servizio ma anche con il resto. Sono riuscito a togliergli il servizio per la prima volta sul 4-3 e questo mi ha dato lo slancio per chiudere il primo set.

Sono molto contento di questa vittoria. 18 vittorie consecutive? È difficile finire la stagione senza sconfitte( ride, ndr) . Sto cercando di cogliere l’attimo e di apprezzare tutti i risultati che sto ottenendo.

Penso che questo sia stato in assoluto uno dei migliori inizi di stagione della mia carriera. Oltre ai risultati, il livello di tennis che sto esprimendo è sensazionale. Sono molto grato a tutto il mio team per quello che fa per me.

Cercherò di mantenere questa attitudine il più a lungo possibile. I miei obiettivi a breve termine sono chiari: tenermi in forma fisicamente e disputare due grandi tornei ad Indian Wells e Miami. Le motivazioni non mancano mai, questa è una delle chiavi di questi ottimi risultati.

La trovo sempre nelle piccole cose o nei dettagli. L’ho detto molto tempo fa: la mia più grande motivazione è migliorare ogni giorno come persona e come tennista. Attualmente sono molto ispirato e spero che questa buona corsa duri il più a lungo possibile”.

Djokovic ha poi elogiato Tsitsipas per la sua attitudine ed il suo talento. “Adoro questo ragazzo. È molto intelligente ed ho apprezzato le sue parole durante la premiazione. Mi piace il fatto che, oltre ad essere un grande tennista, sia una di quelle persone sempre alla ricerca di un nuovo modo per imparare.

Spero che avrà una stagione di grandi successi. Ha la stoffa per diventare il futuro numero uno del mondo, ed attraverso il lavoro ed i sacrifici raggiungerà questa posizione”.