Matteo Berrettini: "Imparerò anche dalla sconfitta con Djokovic. Fiducioso"


by   |  LETTURE 1993
Matteo Berrettini: "Imparerò anche dalla sconfitta con Djokovic. Fiducioso"

Un 6-2 6-1 senza storia quello inflitto da Novak Djokovic a Matteo Berrettini. In conferenza stampa analisi come sempre lucida dell'italiano che ha elogiato il serbo: "Ha risposto in maniera incredibile, è questa la cosa più impressionante da parte sua.

Si muoveva veramente bene. Lui, Roger e Rafa sono i tre giocatori più forti nella storia del tennis. Sicuramente mi aspettavo una partita complicata. Ho imparato tanto da Roger e Rafa e sicuramente imparerò tanto anche da lui"

Su come ha affrontato la partita a livello mentale, Berrettini ha aggiunto: "All'inizio ero molto nervoso. Prima volta alle Finals dopo una grande annata. Ma se vado in campo senza la tensione, allora c'è qualcosa che non va.

Devo sentirmi nervoso per giocare al meglio. Ho iniziato la partita molto bene, poi è stato semplicemente migliorare di me. Ha variato molto bene il gioco giocando piatto, veloce. E' stato difficile già fargli il punto.

Ma ho giocato bene e mi sento fiducioso. Devo accettare la sconfitta e proiettarmi alle prossime partite" Sulle condizioni di gioco, ha detto: "Il campo è molto veloce. La palla non rimbalza tanto, per me è meglio quando il rimbalzo è alto perchè puoi dare più rotazione alla palla ma favorisce il mio servizio anche se come detto Novak è stato fantastico"