Djokovic: "Giocherò ancora a lungo, spero che Nadal recuperi per Londra"


by   |  LETTURE 5207
Djokovic: "Giocherò ancora a lungo, spero che Nadal recuperi per Londra"

Da Parigi, il nostro inviato - Un inizio di torneo con molte ombre e poche luci aveva preoccupato tutti, ma alla fine Novak Djokovic ha rispettato i pronostici della vigilia aggiudicandosi per la quinta volta il Rolex Paris Masters (peraltro senza cedere nemmeno un set).

Per il fuoriclasse serbo si tratta del 77° titolo in carriera, un traguardo che gli consente di eguagliare John McEnroe al quinto posto all-time. “Abbiamo servito entrambi molto bene oggi, ecco perché il match non è durato molto.

Non avevo mai servito così bene nel corso di questa settimana, ti dà fiducia ottenere così tanti punti gratis. Nel primo set ho iniziato bene, mentre nel secondo ho aspettato che la sua percentuale di prime calasse un po’ per mettergli pressione.

La mia seconda parte della settimana è stata davvero soddisfacente. Non potrei essere più felice avendo vinto il mio 34° Masters 1000” – ha spiegato il 16 volte campione Slam. La netta sconfitta odierna di Denis Shapovalov ha dimostrato che i giovani sono ancora lontani dai Big 3, ma non secondo Nole: “Voglio giocare a tennis ancora per molto tempo, anche se avendo una famiglia le priorità sono diverse ora.

Con i Next Gen non c’è alcuna differenza in termini di gioco, ormai ci hanno raggiunto. Zverev ha già vinto un Masters 1000, così come Medvedev e Khachanov. Resta ora da capire se possano rimanere costanti per un’intera stagione e per diversi anni”.

Domani il 32enne di Belgrado cederà la leadership del ranking ATP a Rafael Nadal, con il distacco tra i due nella Race ridotto a soli 640 punti. Le ATP Finals di Londra saranno quindi decisive. “Questo successo mi mette ovviamente in una posizione migliore per provare a chiudere l’anno da numero 1.

Mi dispiace sinceramente che Rafael si sia infortunato, spero che recuperi in tempo per Londra. Senza di lui, non sarebbe lo stesso. Il compito rimane difficile, visto che devo raggiungere almeno la finale, ma l’ho già fatto varie volte. Mi piacciono le condizioni di gioco lì” – ha concluso.