La madre di Djokovic: “Ecco perché la gente preferisce Nadal e Federer”


by   |  LETTURE 44301
La madre di Djokovic: “Ecco perché la gente preferisce Nadal e Federer”

Dijana Djokovic, madre dell’attuale numero uno del mondo ATP, gestisce oggi col marito il ristorante ‘Novak’ a Belgrado, dove ha concesso da poco un’intervista per la rivista GQ. Tra i vari argomenti discussi, anche la strepitosa finale di Wimbledon vinta da Novak contro Roger Federer al super tiebreak del quinto set, dopo aver annullato due palle match sul servizio dell’avversario: “Ero nel box.

E’ stata dura, molto dura. Non credo di aver mai visto una partita del genere da diversi anni”. Alla domanda su cosa abbia fatto nel momento dei due match point dello svizzero, la donna ha risposto: “Ho preso la mia croce e pregato Dio.

Mi sono detta: ‘L’hai già fatto due volte, puoi farlo una terza’. Agli Us Open 2010 e 2011 è successa la stessa cosa. Nella semifinale, Federer aveva due match point e Novak è riuscito a ribaltare il match.

E’ stato molto difficile e tutto il pubblico faceva il tifo per Federer. Forse dieci anni fa è stata dura come nella finale degli Australian Open 2012 contro Nadal. Ma quella era fatica fisica, questa invece mentale”.

Dijana ha affermato che Novak si sta allenando duramente per migliorare la propria preparazione mentale: “Sta lavorando su se stesso e si sta preparando per ogni match, soprattutto quelli contro Federer e Nadal. E’ un momento speciale quando gioca contro di loro.

Mi ha detto di sapere che sarebbe sempre stato difficile. Non è la prima volta che tutti fanno il tifo per Federer”. La donna ha rivelato anche il proprio momento preferito della carriera del figlio: “Wimbledon 2011.

Nello stesso momento in cui ha sollevato il trofeo – quello che aveva desiderato sin da piccolo – è anche diventato il numero uno del mondo. Tutta la famiglia stava aspettando quel momento”. Dopo aver parlato poi dei numerosi sacrifici che lei e il marito hanno dovuto affrontare in passato per permettere a Nole, ancora bambino, di giocare a tennis, Dijana si è detta certa che i fan non apprezzino suo figlio tanto quanto non facciano con Nadal e Federer: “Sì, lo riesco a percepire.

L’ho sentito in Australia, a New York e a Londra. Un po’ meno a Parigi. Lì ha fatto breccia nei loro cuori da quando ha iniziato a parlare il francese. Sinceramente, non saprei dire. E’ così educato, così gentile, lavora tanto duramente.

Ma le persone non lo apprezzano perché gioca nell’era di Federer e Nadal. Quando era numero tre del mondo andava tutto bene perché gli altri erano il numero uno e il numero due, ma quando è stato lui ad arrivare in cima alla classifica, allora la gente non lo ha potuto accettare.

Non saprei davvero. Ne soffro pure io”. Secondo Dijana, Nole ha tutte le potenzialità per superare il record Slam di Federer: “Credo lo abbia in mente. Il suo obiettivo è quello di essere il migliore al mondo.

Quindi, se vuole esserlo, deve vincere altri Slam. Spero solo rimanga in salute. Se questo succede, posso scommettere che riuscirà a farlo”.