Novak Djokovic: “Stupito che Naomi Osaka abbia giocato sul campo 10”


by   |  LETTURE 6297
Novak Djokovic: “Stupito che Naomi Osaka abbia giocato sul campo 10”

Naomi Osaka ha sconfitto agli ottavi di finale di Cincinnati la trentatreenne di Taiwan Su-Wei Hsieh, col punteggio di 7-6 (3) 5-7 6-2. Fin qui, nulla di particolare: la nipponica era indubbiamente la favorita del match. Tuttavia, la partita è stata giocata sul campo numero 10 del torneo: non certo uno dei principali, soprattutto per la Osaka, attualmente in vetta al ranking WTA.

Così, anche il numero uno del mondo ATP si è espresso su questa scelta del Western & Southern Open: “Ho visto. Ne sono rimasto sorpreso, devo essere sincero. Non so … beh, chiaramente in un evento combined le cose sono sempre un po’difficili perché qualcuno deve per forza uscire dal primo o dai primi due campi.

Ma lei è la numero uno del mondo, quindi penso che si meriti per lo meno il grandstand se non il centrale”. Dal canto suo, Naomi Osaka si è detta comunque a suo agio nel competere in un campo laterale: “Ho pensato fosse davvero bello perché potevo percepire l’energia di tutti.

E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho giocato su un campo come quello. Voglio dire, in realtà, sono quel tipo di persona che giocherebbe su uno qualsiasi. Ma ho pensato che fosse anche divertente, soprattutto perché è come se fosse un campo per giocare il doppio.

Ho visto molti incontri di doppio lì. Però, devo dire, giocherei su qualsiasi campo”. Il principale problema, piuttosto, secondo la Osaka, l’assenza di Occhio di Falco: “Sì, devo dire, ci sono state un sacco di chiamate discutibili”.

Adesso, la giapponese dovrà sfidare la tennista di casa Sofia Kenin, che ha già sconfitto Elina Svitolina.