Luca Curatoli medaglia di bronzo: "Mi ha ispirato Novak Djokovic"


by   |  LETTURE 2473
Luca Curatoli medaglia di bronzo: "Mi ha ispirato Novak Djokovic"

Novak Djokovic ha dimostrato ancora una volta di saper esprimere il suo miglior tennis nei momenti più importanti della partita. Nell’epica finale vinta al tie-break del quinto set a Wimbledon contro Roger Federer, il campione serbo è infatti riuscito ad annullare ben due match point in risposta e ribaltare una situazione che lo vedeva ormai messo all’angolo.

“Una cosa che probabilmente mi ha permesso di ritornare in partita, di annullare due match point e trionfare, è stata la mia forza mentale. Suppongo che tutte queste cose, combinate alla mia esperienza, si traducano in uno sforzo di coraggio.

Non esiste una formula specifica per venire fuori da situazioni ostiche, almeno dal mio punto di vista. Puoi solo fare tutto il possibile, chiudere gli occhi e colpire la palla più forte che puoi; hai bisogno di essere coraggioso” , così aveva provato ad analizzare le sue grandi capacità di reazione Djokovic subito dopo aver ottenuto il suo sedicesimo successo Slam.

Le gesta del numero uno del mondo sono riuscite ad ispirare anche Luca Curatoli, che ha ottenuto la medaglia di bronzo ai mondiali di scherma a Budapest. Queste le sue parole dopo l’impresa compiuta in Ungheria. “Mi ero prefissato di essere molto calmo, ultimamente non lo ero.

Mi ha ispirato la finale di Djokovic a Wimbledon, l’ho visto cosi’ freddo e mi sono detto che dovevo ispirarmi a lui per questi Mondiali. Ha portato bene, poteva andare meglio ma sono soddisfatto"