Novak Djokovic: "Thiem ha meritato la vittoria. Sul rinvio di ieri..."


by   |  LETTURE 5531
Novak Djokovic: "Thiem ha meritato la vittoria. Sul rinvio di ieri..."

Si è infranto il sogno di Novak Djokovic di aggiudicarsi il quarto titolo Slam consecutivo. Il numero 1 del mondo è infatti uscito sconfitto da una tremenda semifinale contro Dominic Thiem al Roland Garros, che ha generato anche tantissime polemiche in relazione alla decisione di far riprendere il match oggi dopo la sospensione di ieri.

Il fuoriclasse serbo, apparso molto nervoso in alcune fasi dell’incontro, ha voluto complimentarsi con il rivale: “Voglio congratularmi con Dominic per la vittoria. Ha giocato ad un ottimo livello e ha fatto la differenza nei momenti cruciali della partita.

Lui è un giocatore che si muove molto bene e ti costringe sempre a giocare un colpo in più. È anche vero che le condizioni erano più favorevoli a lui, ma non voglio cercare scuse. È stato superiore, non posso far altro che congratularmi e augurargli il meglio per la finale”.

Nonostante la delusione odierna, Nole ha ottenuto buoni risultati sulla terra rossa vincendo il titolo a Madrid e raggiungendo la finale a Roma. “Onestamente, ho fatto una buona stagione sulla terra battuta. Oggi mi sentivo bene, ma Dominic è stato fantastico.

Non cerco scuse, ha vinto perché ha giocato meglio. Queste partite vengono decise da un paio di punti, non si può sperare di vincere sempre contro un rivale del livello di Thiem” – ha riconosciuto Djokovic in conferenza stampa.

Non poteva mancare una domanda relativa a quanto accaduto ieri. Ad un certo punto, si era addirittura diffusa l’indiscrezione secondo cui Novak avesse abbandonato l’impianto prima ancora della decisione definitiva sul rinvio.

Un’ipotesi smentita categoricamente dal direttore del torneo Guy Forget. “Le condizioni in cui si è giocato ieri erano le peggiori che avessi mai visto. Sembrava di giocare in mezzo ad un uragano, l’obiettivo era sopravvivere.

Ma ripeto, non voglio cercare scuse. A quanto pare, non sono previste interruzioni se le condizioni sono molto ventose” – ha risposto il 15 volte campione Slam, che ha confessato di non ricordare esattamente a che ora ha lasciato l’impianto parigino ieri per recarsi in hotel.