Wawrinka: “Battere Djokovic mi ha reso più forte mentalmente”


by   |  LETTURE 2715
Wawrinka: “Battere Djokovic mi ha reso più forte mentalmente”

Stan Wawrinka si è proiettato per la prima volta nel tennis d’elite nel 2014, anno del suo trionfo a Melbourne. Prima di allora, lo svizzero non aveva mai ottenuto risultati tanto prestigiosi. “In passato, avevo perso diverse partite perchè non ero abbastanza sicuro di me” ha raccontato Stan.

Quando, agli Australian Open 2014, ho battuto Novak Djokovic, ho capito di essere diventato più forte mentalmente”. Il 33enne ha poi parlato dei suoi idoli giovanili. “Da ragazzo mi piacevano diversi giocatori” ha rivelato l’elvetico.

“Pete Sampras era uno dei miei idoli quando mi allenavo da giovane, l’ho sempre seguito e guardato. Ho iniziato a giocare a tennis a otto anni, insieme a mio fratello che ne aveva tre di più. Abbiamo cominciato in un tennis club a cinque minuti da casa, un’ora ogni mercoledì nel pomeriggio”.

Wawrinka ha infine elencato alcune delle caratteristiche essenziali per essere ai vertici nel tennis. “Devi essere centrato, accettare di fallire talvolta” ha spiegato il tre volte campione Slam. “Non si può sempre vincere, e quando si perde bisogna tentare ancora, crescere ancora, è questo quello che faccio con me stesso.

Sono perfettamente consapevole del fatto che tutto deriva dal duro lavoro e dall’allenamento, e devi essere sapere ciò che vuoi” ha concluso Stan.