Novak Djokovic: "Non prendo decisioni da solo. Ci vuole più rispetto"


by   |  LETTURE 6069
Novak Djokovic: "Non prendo decisioni da solo. Ci vuole più rispetto"

Novak Djokovic ha conquistato il suo 33esimo titolo Masters 1000 al torneo di Madrid, battendo in finale Stefanos Tsitsipas con il punteggio di 6-3, 6-4. Nella conferenza stampa prima del suo esordio agli Internazionali BNL d’Italia, il campione serbo ha parlato della scelta del nuove presidente ATP.

“Prima di tutto, non mi è piaciuto il modo in cui i media hanno trattato la questione” , ha dichiarato Djokovic. “Non penso sia giusto indicare me come l’unico che prende decisioni importanti.

Sono il presidente del Consiglio giocatori, ma quest’ultimo è formato da 10 giocatori: la decisione viene presa dalla maggioranza. È un onore guidare questo gruppo, ma non posso prendere decisioni a nome di tutti.

La stessa cosa succederà ora: valuteremo i candidati e prenderemo una decisione tutti insieme. Cerchiamo qualcuno che abbia grande esperienza nel mondo dello sport e in quello degli affari. Capisco che voi cerchiate delle storie da raccontare ai lettori, ma non tutto ciò che scrivete corrisponde alla realtà, e questo non è giusto.

Bisogna informarsi ascoltando tutte le parti in causa, non solo i vostri informatori. Tutti mi considerano il responsabile di tutto ciò che accade nel tennis in questo momento, penso sia una cosa ingiusta. C’è mancanza di rispetto verso il mio lavoro e la mia persona”.