Novak Djokovic si rifugia a Marbella per ritrovare il suo miglior tennis


by   |  LETTURE 2791
Novak Djokovic si rifugia a Marbella per ritrovare il suo miglior tennis

Dopo aver dominato i suoi avversari e trionfato agli Australian Open, Novak Djokovic ha subito una battuto d’arresto ed ha deluso le aspettative nei Masters 1000 di Indian Wells, Miami e Monte Carlo. Le tre sconfitte subite dal serbo hanno aperto diversi interrogativi sulle sue attuali condizioni fisiche e mentali.

Per ritrovare il suo miglior livello, Djokovic ha deciso di rifugiarsi al Tennis Club di Puente Romano, Marbella. Nole si è allenato lì con suo fratello Marko, che è stato anche suo compagno di doppio a Doha e Monte Carlo.

Djokovic ha spesso parlato della tranquillità di Marbella rispetto ad altri luoghi e quindi del suo amore per questa località. Il 15 volte campione Slam conserva ancora un vantaggio di 3.395 punti sul numero due del mondo Rafael Nadal nel ranking ATP; questo gli permetterà di arrivare come leader al prestigioso torneo di Wimbledon.

Djokovic giocherà il suo prossimo torneo al Masters 1000 di Madrid, dove affronterà all’esordio il bulgaro Grigor Dimitrov o uno dei tennisti provenienti dalle qualificazioni, tra cui spiccano i nomi di Taylor Fritz e Hubert Hurkacz.

Lo scorso anno a Madrid, il belgradese fu eliminato al secondo turno da un ottimo Kyle Edmund.