Boris Becker: "Novak Djokovic non si allenava abbastanza nel 2016"


by   |  LETTURE 2610
Boris Becker: "Novak Djokovic non si allenava abbastanza nel 2016"

Boris Becker, ex numero uno del mondo e sei volte vincitore di un torneo del Grande Slam, è stato per tre anni l’allenatore di Novak Djokovic. In una recente intervista al al quotidiano Clarin, Becker ha parlato della forza mentale del campione serbo.

“Novak è molto forte, un grandissimo concorrente. Durante la nostra collaborazione, durata tre anni, ha vinto sei Major ed è stato a lungo il numero uno del ranking ATP. Lo conosco bene e lui sa perché ho detto che nel 2016 non si allenava abbastanza.

Novak voleva passare più tempo con la famiglia. Perdere la vetta lo ha ferito. Fortunatamente, è riuscito a riprendersi dopo l’infortunio, anche grazie all’aiuto ed il supporto della moglie e dei figli.

La differenza rispetto a due anni fa, è che Novak ha di nuovo fame di vittoria”. Becker ha poi spiegato quanto sia importante la famiglia per i migliori atleti del mondo. “La famiglia é molto importante, è diventata parte della squadra per i giocatori.

Novak vive di emozioni ed ama condividere i successi con la sua famiglia. Ai nostri tempi era tutto diverso, forse perché abbiamo iniziato a vincere da giovani”. Becker ha infine espresso il proprio punto di vista sul potenziale di Juan Martin del Potro.

“È stato molto sfortunato per gli infortuni, ma ha sempre recuperato e sono sicuro che voglia vincere un altro Major. È passato molto tempo da quella vittoria agli Us Open, ma può ancora trionfare. È un ragazzo molto rispettoso e gli auguro il meglio”.