Novak Djokovic: "Mi sono innamorato del tennis all'età di quattro anni"


by   |  LETTURE 1499
Novak Djokovic: "Mi sono innamorato del tennis all'età di quattro anni"

Nessuno era riuscito a vincere per sette volte gli Australian Open, nessuno prima che un certo Novak Djokovic annientasse Rafael Nadal in finale e staccasse di una misura due campioni dal calibro di Roger Federer e Roy Emerson.

Il serbo ha visitato il Royal Botanical Gardens per celebrare il suo quindicesimo torneo del Grande Slam, ed ha condiviso un messaggio molto importante per una giovane reporter che come molti ragazzi sogna di intraprendere una gloriosa carriera nel mondo del tennis.

“Innanzitutto, dovresti sempre amare quello che fai; ricordando che qualunque cosa tu scelga di fare, in questo caso il tennis, debba suscitare in te quelle emozioni che ti hanno spinto ad intraprendere questo percorso.

È grazie a quelle che avrai la forza per superare i momenti difficili. Assicurati di mantenere sempre il sorriso sul tuo viso. Ovviamente, per raggiungere determinati obiettivi bisogna percorrere una lunga strada, colma di duri momenti.

Ma la cosa più importante è credere in te stesso, provando sempre amore e passione per il tennis”. Djokovic ha iniziato a giocare a tennis all’età di quattro anni in Serbia. “Mi sono innamorato del tennis, è stato un segno del destino tenere per la prima volta una racchetta in mano” , ha raccontato Nole.

Non ho ereditato alcuna tradizione, nessuno aveva mai giocato a tennis nella mia famiglia. Mi sono innamorato di questo sport molto presto e mi sono dedicato completamente ad esso. Sentivo che il tennis era l’unica cosa che volessi davvero fare nella vita”.