Novak Djokovic: "Spero che la finale con Nadal non duri di nuovo 6 ore"


by   |  LETTURE 6376
Novak Djokovic: "Spero che la finale con Nadal non duri di nuovo 6 ore"

Il miglior Novak Djokovic del 2019 ha impiegato poco più di un’ora per sbarazzarsi di un inerme Lucas Pouille e raggiungere la settima finale agli Australian Open. Il tennista serbo ha risposto con una prestazione pressoché perfetta alla grande partita giocata da Rafael Nadal contro Stefanos Tsitsipas lo scorso giovedì.

Oggi è stata una partita perfetta per me, dal primo all’ultimo punto” , ha detto Djokovic nella conferenza stampa post-match. “È stata una delle mie migliori partite disputate sulla Rod Laver Arena in tutta la carriera, spero di continuare così.

Ogni atleta aspira a giocare partite di questo tipo, perché ti fanno sentire in una dimensione diversa. Il tennis è uno sport individuale e tutto dipende da te, dal modo in cui gestisci emotivamente le pressioni.

Ci vuole tempo per arrivare in quella fase in cui senti tanta fiducia, ma pochissimo per perderla. Ecco perché siamo tutti consapevoli del fatto che sia fondamentale avere sempre professionalità”. La finale degli Australian Open scriverà il capitolo numero 53 dell’infinita rivalità tra Djokovic e Nadal.

Queste le parole del serbo in merito alla prossima entusiasmante sfida. “Rafa sta giocando straordinariamente bene in questo torneo, non ha perso un set. Ha migliorato il suo servizio e la qualità del suo gioco è incredibile.

L’intensità che porta in campo è impressionante, ti rende vigile sin dal primo punto. Penso che fisicamente devi essere necessariamente in forma, pronto a combattere e a correre per ore. L’aspetto mentale farà la differenza e permetterà ad uno dei due di vincere.

Chi saprà gestire meglio i momenti difficili riuscirà a prevalere. Con Nadal condivido la più grande rivalità della mia carriera: abbiamo giocato delle partite epiche, come quella del 2012, speriamo che la finale non duri di nuovo sei ore.

Cercherò di fare la mia partita, ma è più facile a dirlo che farlo contro Rafa. Questa finale arriva nel momento giusto per entrambi, l’unica cosa certa è che daremo tutto quello che abbiamo in campo”.

Djokovic ha infine provato a spiegare cosa significherebbe per lui vincere per la settima volta in carriera gli Australian Open. “Fare la storia dello sport che amo è un onore ed un privilegio. Il possibile record di vittorie in Australia mi dà molto carica.

Questo torneo è speciale per me, è il primo evento importante dell’anno. Le condizioni di gioco, il campo e le palline si adattano molto bene al mio stile di gioco. Tutte queste circostanze mi permettono di eccellere qui”.