Novak Djokovic: "Ero più nervoso del solito, sarà dura contro Shapovalov"


by   |  LETTURE 5498
Novak Djokovic: "Ero più nervoso del solito, sarà dura contro Shapovalov"

Nonostante la convincente vittoria in tre set contro Jo-Wilfried Tsonga al secondo turno degli Australian Open, Novak Djokovic è apparso piuttosto nervoso in campo. “Considero Jo uno dei miei più grandi rivali, ho giocato contro di lui la mia prima finale in un torneo del Grande Slam, e quindi ero un po’ più nervoso del solito” , ha spiegato il serbo in conferenza.

Ha perso posizioni in classifica solo a causa del suo infortunio, perché è un giocatore molto forte. Sono contento di vederlo di nuovo giocare a questi livelli, spero riesca a tornare dove merita. Sono davvero felice di incontrare molte persone del mio paese in Australia.

Cerco sempre di incontrare tutti per scambiare due parole con loro. Sento molta responsabilità quando sono chiamato a rappresentare la Serbia”. Parlando del suo incredibile ritorno ai livelli di un tempo, Djokovic ha detto: “Una delle lezioni più grandi che ho imparato in questi mesi è che bisogna avere pazienza e fiducia nella vita, perché le cose belle arriveranno.

Dopo l’intervento chirurgico, ero molto impaziente, volevo tornare a tutti i costi in campo ed mi sbagliavo. Tutto è cambiato a Wimbledon, quando sono tornato a vincere un Major”. Djokovic ha infine analizzato la prossima impegnativa sfida contro Denis Shapovalov.

È un tennista di grande talento. Sono impressionato dalla sua professionista e fiducia in campo, sa gestire la pressione. L’ho seguito negli ultimi due anni perché è una delle stelle della Next Gen. Mi aspetto un incontro molto duro ed interessante