Djokovic: "Abbiamo inviato una lettera al Comitato Olimpico Internazionale"


by   |  LETTURE 2817
Djokovic: "Abbiamo inviato una lettera al Comitato Olimpico Internazionale"

Qualche mese fa, l’allenatore di Kyle Edmund aveva dichiarato che Novak Djokovic aveva inviato una mail al suo assistito, nella quale sarebbe stata messa sotto accusa una regola ITF: quella che prevede che, per poter partecipare ai Giochi Olimpici, occorra collezionare un certo numero di presenze in Coppa Davis.

A Doha, il numero 1 del mondo ha confermato di essersi mosso in prima persona per combattere questo provvedimento. “La lettera era già stata inviata al Comitato Olimpico Internazionale perché sapevamo che l'ITF non avrebbe cambiato le regole che regolano l’ammissione ai Giochi” ha rivelato il belgradese.

Il 75% dei giocatori che compongono la Top20 l’ha firmata, e questo deve significare qualcosa. Spetta a me, in qualità di presidente dei giocatori, difendere i loro diritti; e questo è quello che faccio, anche se significa andare contro la Federazione Internazionale di Tennis.

Però non sono contro nessuno, gli organismi ATP sanno quello che stiamo facendo”. "Non voglio entrare nel merito di come ITF e Piqué abbianoraggiunto un accordo, ma ci sono molte persone del mondo del tennis che non sono d'accordo con il nuovo formato” ha aggiunto Nole.

Dal mio punto di vista tutto è andato troppo veloce, non è possibile cambiare un torneo così velocemente. A me piace la Coppa Davis ma non ci dovrebbe essere una connessione tra giocarla e partecipare alle Olimpiadi “.