Djokovic-Agassi, è già finita: "Eravamo troppo spesso in disaccordo"


by   |  LETTURE 3953
Djokovic-Agassi, è già finita: "Eravamo troppo spesso in disaccordo"

È già finita la breve collaborazione tra Novak Djokovic e Andre Agassi. È stato lo stesso ex tennista americano ad annunciarlo in una breve intervista ad ESPN. "Ho cercato di aiutare Novak con le migliori intenzioni. Troppo spesso ci siamo trovati in disaccordo. Gli auguro il meglio". Il serbo non si è ancora espresso a riguardo, ma intanto arrivano già le prime critiche: Darren Cahill, ex coach di Agassi, ha detto di "non essere sicuro che Djokovic si sia impegnato totalmente in questa collaborazione". Al momento Nole rimane allenato soltanto da Radek Stepanek, che a Miami non era presente perché ha da poco saputo che diventerà padre.

Agassi ha seguito Nole a Indian Wells, ma negli ultimi mesi non aveva rilasciato interviste. Finisce qui uno dei rapporti lavorativi più popolari andati male: avevano iniziato a collaborare appena undici mesi fa a maggio sentendosi per telefono durante i tornei di Madrid e Roma, ma fin da subito era stata messa in chiaro una cosa: Agassi non poteva offrire la disponibilità che serve a un vero professionista: l'accordo si limitava soltanto ai quattro Slam, tornei vicini a Las Vegas (dove abita Agassi) come Indian Wells e qualche rara settimana a Monte Carlo fuori dalla competizione come successo lo scorso dicembre. Vedremo se Djokovic assumerà un nuovo allenatore.

È un momento confusionale per il 30enne di Belgrado, che a fine anno si era separato anche da Mario Ancic, assunto insieme ad Agassi nel giugno 2017. "Non voglio soldi da Djokovic, se tornerà ai suoi livelli sarà una buona notizia per il tennis. Quando lo lascerò sarò contento, significherà che non ha più bisogno di me", aveva detto l'otto volte campione Slam mesi fa. Non è di certo terminata con queste dinamiche...