Berrettini: "Mi sono venuti i brividi. Ho detto a Sinner di andare a vincere"

Le dichiarazioni del tennista italiano in conferenza stampa

by Antonio Frappola
SHARE
Berrettini: "Mi sono venuti i brividi. Ho detto a Sinner di andare a vincere"
© Clive Brunskill/Getty Images

" A un certo punto mi sono venuti i brividi perché ho sentito il pubblico che è impazzito e questa roba qua non ha eguali. Specie pensando a quei momenti che non volevo neanche guardare i risultati perché soffrivo troppo...

" . L'entusiasmo del pubblico e la standing ovation ricevuta durante l'uscita da quel campo che lo ha visto raggiungere la finale nel 2021, raccontano tutto della serata vissuta da Matteo Berrettini a Wimbledon. L'azzurro ha perso contro Jannik Sinner - è vero - ma il livello espresso per l'arco dell'intera partita può permettergli di guardare con ottimismo al futuro.

In pochi avrebbero avuto chance di batterlo: tra questi figura sicuramente il numero uno del mondo, pronto a lottare per il titolo.

Berrettini: "Mi sono venuti i brividi. Ho detto a Sinner di andare a vincere il torneo"

"Mi sto impegnando tantissimo, sono molto attento a tutti i dettagli di quello che sto facendo.

Mi sono reso conto in questi anni che la cosa che mi rende veramente triste è quando non riesco a giocare. Il problema è che per prendere punti e classifica bisogna giocare così spesso e dare continuità, giocare e giocare, io non ho fatto così negli ultimi due anni.

Già comunque essere dove sono oggi vedendo quanti pochi tornei ho giocato mi sorprende. Non so nemmeno spiegarlo, ma il fatto di fermarsi e ripartire per lo sport che facciamo è difficilissimo. Ho dimostrato che il livello c'è, e che serve continuità" , ha spiegato Berrettini in conferenza stampa e nelle parole riportate da Eurosport.

"Mi sono divertito, è stato bello, mi sono sentito fiero di giocare a testa alta contro il numero 1 del mondo, contro uno che ha perso pochissime partite quest'anno e sul Centrale di Wimbledon. Con milioni di persone che guardavano e con l'Italia che guardava.

C'era il peso della storia su questa partita. Tutto questo mi rendeva molto, molto orgoglioso. Ci sarei voluto arrivare in condizioni diverse, ma detto questo è una di quelle partite che tra 20 anni ricorderò con il sorriso" .

Berrettini ha infine rivelato le parole rivolte a Sinner durante l'emozionante abbraccio a rete. "Ci siamo fatti i complimenti a vicenda. Ci siamo fatti l'in bocca al lupo. Io gli ho detto di andarlo a vincere, di andare fino in fondo" .

SHARE