Matteo Berrettini parla dopo la sconfitta a Stoccarda: "Per un po' mi farà male"

Il tennista azzurro si è arreso al britannico Draper nell'ultimo atto del torneo tedesco

by Gianluca Ruffino
SHARE
Matteo Berrettini parla dopo la sconfitta a Stoccarda: "Per un po' mi farà male"
© Thomas Niedermueller/Getty Images

Tanta delusione ma un’iniezione di fiducia per le prossime settimane. Si conclude con una sconfitta in finale il percorso di Matteo Berrettini all’Atp 250 di Stoccarda, con l’azzurro che si arrende ad un fantastico e ritrovato Jack Draper, anch’esso totalmente condizionato dagli infortuni nell’ultimo anno.

Il 22enne britannico rimonta The Hammer, salva due sanguinosi break point e si impone col punteggio di 3-6 7-6(5) 6-4, conquistando il suo primo titolo nel circuito Atp e il proprio best ranking (31°). Una sconfitta dolorosa per il 28enne romano, arrivato ad un passo dal terzo titolo in carriera sull’erba del Boss Open.

Berrettini, visibilmente deluso nel suo discorso durante la premiazione, si è complimentato con il suo avversario, esprimendo il proprio dispiacere per non essere riuscito a chiudere con un successo la sua buona settimana in Germania.

Le parole di Matteo Berrettini

Il tennista azzurro ha parlato così ai microfoni dopo la sconfitta: "Congratulazioni a Jack, è stata una settimana e un match fantastico. Questa sconfitta mi farà male per un po', ho vinto e perso partite come questa.

Jack sono sicuro che tu vincerai altri trofei. Ora però sono un po' triste”. Berrettini ha poi ringraziato i membri del suo team, i quali l’hanno aiutato nei momenti difficili degli ultimi anni, oltre al pubblico italiano e quello numeroso presente a Stoccarda.

“Ringrazio il mio team, sappiamo cosa abbiamo passato, tanti su e giù. Mi piacerebbe farvi vedere cosa accade dietro le quinte, vi ringrazio per avermi accompagnato in questo mio ritorno. Per il pubblico a casa, mi dispiace per aver perso ma grazie per il sostegno: siete i migliori.

Al pubblico di Stoccarda, ogni anno siete sempre di più: vi ringrazio". Per Berrettini le buone notizie arrivano dalla classifica, visto che la finale raggiunta gli permette un balzo di 30 posizioni nel ranking, fino alla 65esima posizione.

E vista la sua condizione, con i prossimi impegni che lo attendono su erba, la classifica non potrà che migliorare.

Matteo Berrettini
SHARE