Matteo Berrettini commenta il malore: "Non stavo bene anche prima del match"

Il tennista ha rilasciato interessanti dichiarazioni nel post match

by RedazioneMia
SHARE
Matteo Berrettini commenta il malore: "Non stavo bene anche prima del match"
© Kelly Defina/Getty Images

L'avventura di Matteo Berrettini è finita al primo turno del Miami Open. L'azzurro ha mostrato lampi di luce ma ha ceduto alla distanza, anche per un po' di stanchezza, in tre set contro l'ex numero uno al mondo Andy Murray.

Una sfida terminata con il risultato di 4-6;6-3;6-4. Dopo una buona partenza Matteo è andato in calando ma un particolare episodio ha attirato l'attenzione di tutti i tifosi e tutti gli addetti ai lavori, nel corso del secondo set Matteo ha avuto un giramento di testa, piuttosto forte ed ha rischiato persino di cadere.

Alla pausa l'azzurro ha poi chiamato un medico e c'è voluto qualche game di difficoltà per riprendersi poi del tutto. Ai microfoni di Sky Sport Matteo Berrettini ha parlato dell'accaduto ed ha così tranquillizzato i tifosi: "Non mi sentivo bene già prima del match, ma non so bene cosa ho avuto.

Mi sentivo debole, non avevo mangiato nulla ma visto cosa mi è accaduto recentemente il pensiero di non scendere in campo non mi ha neanche sfiorato". Berrettini è apparso comunque soddisfatto riguardo la prestazione con evidenti miglioramenti nelle ultime settimane.

L'azzurro era reduce dalla finale nel Challenger di Phoenix, ha giocato diverse gare negli ultimi giorni e ora lavorerà ai prossimi impegni, nulla di ufficiale ma non è esclusa la partecipazione al Challenger di Napoli della prossima settimana (ci sono stati importanti rumors negli ultimi giorni) e Matteo è pronto per la stagione sulla terra battuta dove l'obiettivo sarà accumulare match senza problemi e magari migliorare la sua classifica, al momento ancora troppo problematica.

Attualmente Matteo è piuttosto distante dalla Top 100, l'obiettivo è tornare il prima possibile nelle prime posizioni del ranking.

Matteo Berrettini
SHARE