Matteo Berrettini su Sinner: "È un ragazzo speciale, mi sta aiutando molto"

Il tennista azzurro ha elogiato molto il tennista altoatesino

by Mario Tramo
SHARE
Matteo Berrettini su Sinner: "È un ragazzo speciale, mi sta aiutando molto"
© Clive Brunskill/Getty Images

Uno è l'uomo italiano del momento, lo sportivo che ha fatto faville e sta deliziando i tennisti a suon di grandi prestazioni, l'altro vive il periodo più difficile della sua carriera. Da un lato c'è il numero tre al mondo Jannik Sinner, forte tennista in rampa di lancio e vincitore degli ultimi Australian anni, l'altro è Matteo Berrettini, ex numero sei al mondo e finalista a Wimbledon nel 2021, ora reduce da infortuni a più riprese e fermo dalla fine del 2023.

Attualmente Matteo è fuori dai primi 125 al mondo e sta lavorando per ritrovare una buona condizione. Nelle ultime ore l'azzurro ha rilasciato un'interessante intervista, ha parlato di tanti temi e non potevano mancare dichiarazioni su Jannik Sinner, ecco le sue parole nello specifico: "Provo davvero grandissima stima per Jannik, ci ho giocato per la prima volta a Montecarlo e mi ero accorto che era un ragazzo speciale.

Per certi versi me lo aspettavo e per certi versi no. Jannik sta facendo delle cose pazzesche, noi ci sentiamo spesso e mi sta aiutando molto. Anche la Coppa Davis mi fa effetto molla, e voglio lavorare per migliorare. Nel tennis capita di stimolarsi a vicenda, vedere un italiano che si allena con me e si trova in cima fs venire voglia anche a me di raggiungere questi livelli".

Poi Berrettini ha parlato del futuro e delle sue aspettative: "Tornei del Grande Slam? Nel 2024 non rincorrerò titoli del Grande Slam, cercherò di avere un approccio diverso. Sinner a Wimbledon? Credo che sia uno dei favoriti, se non è lui...Poi c'è anche la stagione sulla terra che è molto dispendiosa, lui fa parte dei favoriti e sarà così per tutta la stagione".

Il tennista azzurro ha parlato di tanti temi e ha parlato così anche di Sinner. Nel corso della conferenza Live con il Corriere dello Sport Matteo ha rivelato le sue sensazioni: "In questo momento il ranking mi interessa meno.

Mi interessa tornare a giocare partite con giocatori di livello". L'azzurro tornerà in campo nel Challenger di Phoenix e poi dopo parteciperà al torneo Masters 1000 di Miami.

Matteo Berrettini
SHARE