Matteo Berrettini svela un grave problema fisico in conferenza stampa: i dettagli

Il tennista italiano ha scelto di parlare con i giornalisti in vista del suo rientro in campo, previsto a breve

by RedazioneMia
SHARE
Matteo Berrettini svela un grave problema fisico in conferenza stampa: i dettagli
© Getty Images

Matteo Berrettini è quasi pronto per tornare in campo e, prima di questo evento atteso praticamente da tutti i tifosi italiani, ha scelto di parlare apertamente con i giornalisti in una conferenza stampa convocata martedì 20 febbraio alle ore 12:30 sulla piattaforma Zoom.

Il tennista italiano, da Monte-Carlo, ha spiegato i problemi che lo hanno condizionato pesantemente nel corso di questi mesi: "Volevo prima di tutto ringraziarvi e dirvi che il rientro in campo sarà a breve. Spero di fare una bella annata e mi sto concentrando come non mai per divertirmi e far divertire voi" sono state le prime parole del romano, riportate dal Corriere dello Sport.

Il fisico: un problema che continua a tormentarlo

L'azzurro ha svelato tutte le difficoltà legate al suo fisico, facendo una serie di rivelazioni importantissime: "Sicuramente è sempre partito tutto dal corpo, non sentendomi bene fisicamente.

Mi sono sentito stanco di superare questi problemi fisici, è come se avessi esaurito quel serbatoio di energia. Mi sono quindi trovato in una fase di stallo in cui non sapevo a cosa aggrapparmi. Mi hanno rigirato come un pedalino, ho fatto tanti test per capire.

Ci sono mille motivi: forse lo stress che arreca il tennis porta sicuramente a uno stress alto, che però non giustifica così tante cose. Non sono emersi deficit incredibili ma aspetti su cui lavorare: ad esempio ho una scogliosi da quando ero piccolo.

Stiamo lavorando molto sulla postura, anche sulle rotazioni, per i miei problemi agli addominali. Stiamo lavorando tanto, anche aggiungendo membri nel team" ha dichiarato. Berrettini non ha intenzione di fermarsi e di gettare la spugna: il 27enne, con una nuova energia, è pronto a tornare in campo in quel di Phoenix prima di concentrarsi sul Master 1000 di Miami.

Matteo Berrettini
SHARE