Panatta difende Matteo Berrettini: "Le donne non hanno mai fatto male a nessuno"



by REDAZIONEMIA

Panatta difende Matteo Berrettini: "Le donne non hanno mai fatto male a nessuno"
© Patrick Smith/Getty Images

Il 2023 è stato un anno piuttosto complicato per Matteo Berrettini. Problemi fisici costanti, un rendimento sotto le aspettative e qualche lampo di luce solo nella stagione si erba dove però è apparso non al massimo della condizione.

L'ex numero 6 al mondo ha visto la sua classifica scemare man mano e l'azzurro è calato fino a scivolare all'attuale 92esima posizione delle classifiche mondiali. Di certo non una classifica coerente con la qualità del tennista romano che nel 2024 dovrà però cambiare marcia.

Più volte in questi giorni l'azzurro sta postando storie e foto relative ai suoi allenamenti e i tifosi sperano di vederlo presto nuovamente al vertice. In questi giorni lo abbiamo visto solo come tifoso, durante l'esperienza di Malaga dove ha dato sicuramente una spinta (almeno sul morale) agli altri azzurri che hanno vinto la seconda Coppa Davis della storia italiana.

Una delle critiche fatta più spesso a Berrettini riguarda paradossalmente la sua relazione con la showgirl Melissa Satta. Ne ha parlato lei stessa alle Iene con tanti fan che ritengono la donna una distrazione troppo forte per il talento romano e che paradossalmente sia la causa della crisi di Matteo.

Una valutazione assolutamente discutibile e infatti a riguardo ne ha parlato Adriano Panatta intervenuto ai microfoni del Riformista: "Le polemiche sulla relazione tra Matteo Berrettini e Melissa Satta? Per me Matteo non fa nulla di particolare, che torto è quello di avere conosciuto una bella e famosa ragazza? Non credo affatto che ci sia qualcosa di male.

Per quale motivo bisogna pensare che una bella ragazza famosa possa fare male e invece non so che la classica studentessa sia meno pericolosa? E poi diciamo soprattutto che le donne non hanno mai fatto male a nessuno, mai!".

Poi Adriano ha proseguito senza problemi affermando: "Credo che lui debba fare la sua vita, io non devo dargli nessun consiglio, so che stanno molto bene insieme e vivono la loro storia tranquillamente. È normale che ci siano i riflettori accesi su di loro ma Matteo si presta agli infortuni per il suo gioco e non per la relazione con la Satta".

Matteo Berrettini