Santopadre: "Infortunio di Berrettini? Eravamo preparati al peggio. Su Wimbledon..."

Dall'infortunio al recupero dal punto di vista fisico e mentale, Santopadre racconta gli ultimi mesi di Berrettini

by Martina Sessa
SHARE
Santopadre: "Infortunio di Berrettini? Eravamo preparati al peggio. Su Wimbledon..."
© Bradley Kanaris/Getty Images

L’ultima immagine di Matteo Berrettini su un campo di tennis è in lacrime, dopo una brutta caduta rimediata al secondo turno degli Us Open. Prima che fosse lo stesso Berrettini a svelare le sue reali condizioni, in un post pubblicato sui social (che include il forfait alla Davis Cup e la possibile data di ritorno) è stato Vincenzo Santopadre a dare qualche indicazione.

“È una brutta distorsione e ci eravamo preparati al peggio. I controlli non sono andati così male da come ci aspettavamo. I tempi di recupero dipendono da come cicatrizza il tessuto. Solitamente i suoi tempi sono abbastanza rapidi, ma incrociamo le dita.

Lui è al lavoro per recuperare in fretta, soprattutto dal punto di vista mentale”, come ha dichiarato in una lunga intervista rilasciata a “GonzoTennis”, format su Youtube condotto da Federico Mariani e Federico Ferrero.

Altro discorso quando il recupero è dal punto di vista mentale: “Bisogna essere bravi a trovare equilibrio. Non devono essere momenti che devono essere cancellati, dove il pessimismo la fa da padrone”.

L’aneddoto su Wimbledon

L’ultimo “ricordo felice” di Matteo Berrettini invece risale a Wimbledon.

Un inaspettato percorso positivo per il finalista all’All England Club: “Il cammino a Wimbledon aveva come premessa un periodo difficile, non sai sapeva se potesse gareggiare. Tutto sarebbe stato inaspettato e, in questo caso, notevole.

Si viveva il momento, senza fare ragionamenti”. Un cammino che si è concluso con la sconfitta contro Carlos Alcaraz ai quarti di finale. “Con Alcaraz? Sapevamo sarebbe stata una partita difficile, ma Matteo aveva ritrovato stimoli e buone sensazioni.

C’era un po’ di rammarico perché con qualcosina di più, qualche allenamento di più, avrebbe avuto più chance”, ha concluso Vincenzo Santopadre a "GonzoTennis"

Wimbledon
SHARE