Matteo Berrettini: "Sto facendo il possibile per tornare al livello che mi compete"



by ANTONIO FRAPPOLA

Matteo Berrettini: "Sto facendo il possibile per tornare al livello che mi compete"

Adesso sto bene. Ho avuto dei momenti un po’ complicati questa stagione, ma fanno parte della vita che ho scelto. So benissimo che ci sono momenti di up e momenti di down” . Matteo Berrettini avrà l’occasione di rialzare la testa al Masters 1000 di Miami.

L’italiano ha vissuto un inizio di stagione non all’altezza delle aspettative, ma non ha intenzione di mollare. Al Challenger 175 di Phoneix non ha raggiunto il risultato sperato - è stato eliminato ai quarti di finale da Alexander Shevchenko - ma ha comunque messo importanti minuti nelle gambe.

Matteo Berrettini: "Adesso sto bene"

Berrettini ha dovuto fare i conti anche con le critiche ricevute sui social per fattori extra-campo. Molti utenti hanno attribuito in maniera molto superficiale le colpe di alcune prestazioni negative alla nuova storia d’amore con la showgirl Melissa Satta.

Delle accuse totalmente prive di fondamento che hanno comunque condizionato il tennista romano. “Sto lavorando molto bene con il mio team e ho piena fiducia in loro. Stiamo facendo un lavoro per cercare di stare bene mentalmente e fisicamente” , ha spiegato Berrettini ai microfoni dell'ATP e nelle parole riportate da Sky Sport.

So che ho il livello giusto e che, come in tutte le carriere, ci sono momenti in cui le cose vanno meno bene. Però sono pronto, sto lottando e sto facendo tutto il possibile per tornare al livello che mi compete” .

Il nome del primo avversario di Berrettini a Miami uscirà dalla sfida tra Mackenzie McDonald, che ha sconfitto un infortunato Rafael Nadal agli Australian Open, e il colombiano Daniel Elahi Galan. In caso di successo all'esordio, il cammino dell'azzurro potrebbe poi intrecciarsi con quello della testa di serie numero 15 Alex de Minaur.

Berrettini è stato sorteggiato nello stesso ottavo di finale di Daniil Medvedev. Il russo, considerando i risultati negativi conseguiti la scorsa stagione, è in netta ripresa e solo l'attuale numero uno ATP Carlos Alcaraz gli ha impedito di conquistare il quarto titolo consecutivo al Masters 1000 di Indian Wells. Photo Credit: AGP

Matteo Berrettini