Matteo Berrettini cade ancora a Phoenix e si infuria: "Sono inguardabile!"

Tutta la rabbia di Matteo Berrettini per un momento decisamente negativo. Forse uno dei peggiori della sua carriera

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Matteo Berrettini cade ancora a Phoenix e si infuria: "Sono inguardabile!"

E’ un momento non facile quello che sta vivendo Matteo Berrettini, uscito ai quarti di finale del Challenger di Phoenix, per mano di Alexander Shevchenko, numero 132 al mondo. Il tennista romano ha deciso di prendere parte a questo torneo dopo l’uscita al primo turno di Indian Wells contro Taro Daniel, con l’idea di portare a casa 175 punti utili messi in palio in caso di vittoria.

Nulla è andato invece secondo i suoi piani. Pur avendo superato i primi due turni, con non poca fatica, il numero 23 al mondo si è arreso inaspettatamente al 22enne ucraino. Tanta la frustrazione per Matteo che fatica a ritrovare uno stato di forma che in un passato nemmeno troppo lontano gli ha permesso di essere uno dei tennisti più competitivi su questa superficie.

Il momento negativo di Berrettini si ripercuote inevitabilmente anche in alcuni gesti di nervosismo in campo che difficilmente in questi anni di carriera ha lasciato trasparire. In particolar modo in un delicatissimo punto del match quando Shevchenko, al servizio per portare il primo set dalla sua parte, ha visto un regalo dell’azzurro, che ha sparato fuori di mezzo metro la pallina con back di rovescio.

“mi togliete dal campo vi giuro sono inguardabile”. ha urlato spazientito Berrettini.

Il 26enne è poi riuscito a conquistare il secondo parziale, ma l’ultimo e decisivo set lo ha vinto Shevchenko.

Il suo inizio di stagione non gli ha regalato fin qui gioie. L’uscita al primo turno agli Australian Open gli ha fatto perdere punti importanti nel ranking. Ora il due volte campione del Queen’s si presenterà al Masters 1000 di Miami in cerca di un risultato che possa restituirgli una fiducia nei suoi mezzi che al momento fatica a trovare.

Dopodichè inizierà la lunga stagione sulla terra, dove l’italiano dovrà essere bravo a centrare risultati importanti, avendola saltata in toto l’anno scorso e non avendo punti da difendere.

Discorso diverso per l’erba dove Berrettini prima dello sfortunatissimo forfait a Wimbledon, aveva messo in fila i tornei di Stoccarda e il 500 londinese. Photo Credit: Official account Instagram Matteo Berrettini

Matteo Berrettini
SHARE