John McEnroe su Matteo Berrettini: "Il rovescio è una kryptonite per lui"



by   |  LETTURE 1782

John McEnroe su Matteo Berrettini: "Il rovescio è una kryptonite per lui"

Matteo Berrettini ha decisamente deluse le aspettative ed è stato eliminato al primo turno degli Australian Open da Andy Murray. Il tennista romano non ha iniziato il match nel migliore dei modi e ha commesso un cospicuo numero di errori gratuiti inusuali che hanno permesso al suo avversario di portarsi in vantaggio di due set.

La falsa partenza ha finito per condizionare l’intera partita e, alla fine, è risultata decisiva. L’incredibile rovescio spedito sotto rete sul match point concessogli da Murray nella parte finale del quinto parziale potrebbe essere considerato l’emblema della prestazione di Berrettini.

McEnroe: "Berrettini, il rovescio è la sua kryptonite"

John McEnroe, ai microfoni di Eurosport, si è soffermato proprio sul rovescio dell’azzurro. “Il rovescio è una specie di kryptonite per lui e per la sua carriera.

Il suo gioco ruota attorno al servizio; inoltre è stato piuttosto sfortunato con gli infortuni lo scorso anno, e credo che questo lo abbia decisamente condizionato rispetto a tutto il resto. Credo che stia cercando ancora la sua forma e la fiducia migliore.

Ovviamente è uno di quei giocatori che non vuoi incontrare nei primi incontri di una competizione, ma è andata male a entrambi questa volta" , ha dichiarato la leggenda americana. "Penso che lo vedremo competere ancora ad alti livelli in futuro, ma deve ritrovare la fiducia che sembra aver perso in questo momento.

Sai, quando arrivi a giocare una finale a Wimbledon - so come ci si sente - pensi che sei vicino alla svolta decisiva. Ora, invece, tutto è capovolto. Ci vuole tanto lavoro, un bel po’ autostima e anche di fortuna per tornare in top ten.

Stavo guardando la partita. Mi aspettavo un match duro, ma è andata oltre quello che tutti pensavano. Si erano già affrontati diverse volte recentemente, quindi era facile prevedere che sarebbe stato un match interessante.

All’inizio Berrettini sembrava smarrito, senza gioco. Poi è stato bravo a rientrare nella partita. Pensavo fosse finita, ma è stato bravo a ribaltare tutto. È stato bello vedere Andy lottare così duramente a livello fisico.

Ha salvato un match point e ha vinto. Sono sicuro sia stato un bel momento per lui” . Photo Credit: Getty Images