Santopadre: "Berrettini, Sinner e Musetti vanno sempre presi in considerazione"



by   |  LETTURE 1708

Santopadre: "Berrettini, Sinner e Musetti vanno sempre presi in considerazione"

Dopo aver superato il problema al piede che gli ha impedito di competere al massimo delle sue potenzialità nella parte finale del 2022, Matteo Berrettini ha vissuto un incoraggiante inizio di stagione. Il romano ha raggiunto la finale con l’Italia alla United Cup e ha avuto la possibilità di confrontarsi con alcuni dei migliori tennisti del circuito.

L’azzurro ha ottenuto due importanti vittorie contro Casper Ruud e Hubert Hurkacz, entrambi presenti in top 10 la scorsa settimana, e ha messo in seria difficoltà Stefanos Tsitsipas e Taylor Fritz. Berrettini dovrà fronteggiare una sfida tutt’altro che banale al primo turno degli Australian Open: all’esordio troverà dall’altra parte della rete Andy Murray.

I due si sono affrontati quattro volte in carriera e il giocatore italiano ha sconfitto il suo prossimo rivale in tre occasioni. L’ultimo precedente risale agli US Open 2022, quando Berrettini ha vinto in quattro set.

Santopadre: "Si va con fiducia verso gli Australian Open"

Vincenzo Santopadre, in un’intervista esclusiva rilasciata al quotidiano Tuttosport, si è soffermato sullo stato di forma del suo allievo. “Si va con fiducia verso gli Australian Open.

Test e allenamenti fanno sperare" , ha dichiarato l'allenatore italiano. "E i match fin qui giocati hanno mostrato un Matteo più vispo che mai. Matteo si è trovato per la prima volta in apertura di stagione a fronteggiare ben quattro giocatori oggi in Top Ten, e veniva da un lungo periodo senza tennis, oltre due mesi.

Contro Monteiro, il brasiliano, è stato il primo singolare dalla finale del torneo di Napoli dello scorso ottobre. Poi sono venuti Ruud, Hurkacz, Tsitsipas e Fritz, e sono state a loro modo tutte prove convincenti. Si sono rivisti i momenti del Berrettini dominante.

Il favorito è Novak Djokovic, a Melbourne ha giocato sempre bene. Avversari, i soliti, da Rafael Nadal a Daniil Medvedev, dai giovani in crescita agli stessi italiani. Perché Berrettini, Jannik Sinner e Lorenzo Musetti ormai vanno sempre presi in considerazione" , ha concluso Santopadre. Photo Credit: Reuters