Matteo Berrettini: "Sono super orgoglioso della squadra"



by   |  LETTURE 2035

Matteo Berrettini: "Sono super orgoglioso della squadra"

Nonostante la sconfitta contro la Polonia, l’Italia avrà la possibilità di accedere alle Final Four della United Cup come “miglior perdente” . A fare la differenza sono state decisamente Iga Swiatek e Magda Linette, troppo forti per Martina Trevisan e Lucia Bronzetti.

A prescindere da quello che sarà il risultato finale nella nuova competizione a squadre, una delle note positive porta il nome e il cognome di Matteo Berrettini. Il romano ha dimostrato, ancora una volta, di saper reagire alle avversità e ripartire più forte di prima.

L’azzurro ha sconfitto il secondo top ten di fila battendo in tre set Hubert Hurkacz e portando momentaneamente in vantaggio gli azzurri.

Matteo Berrettini: "Sono orgoglioso della mia squadra"

“Sapevamo sarebbe stato un match duro, ma come ha detto Vincenzo( Santopadre, ndr) e come voglio dire io alla mia squadra: sono super orgoglioso di loro.

Abbiamo lottato su ogni singolo punto. Personalmente, sono molto felice per la mia prestazione odierna. Dopo non aver giocato per un po’ di tempo, ho vinto tre partite. Ma ancora, non riguarda solo me stesso. Parlo della squadra.

Sono molto felice. Penso che nel doppio misto loro siano stati chiaramente più forti di noi, ma ci aspettavamo questa cosa. Iga e Hubi formano una grande squadra; sono probabilmente i migliori in questa competizione. Abbiamo fatto il possibile" , ha dichiarato Berrettini in conferenza stampa.

"Atmosfera alla United Cup? Onestamente è stata bella dal primo punto giocato contro il Brasile. L’atmosfera era grandiosa. Molto supporto; molte persone sono venute per seguirci. Ho visto l’amore che Brisbane prova nei confronti del tennis.

È molto bello per i fan passare dal circuito WTA a quello ATP. Penso sia bello anche il fatto che il doppio misto possa essere decisivo. È qualcosa di unico e di cui avevamo bisogno in un certo senso. Mi sto divertendo molto con questi ragazzi.

Non abbiamo spesso questa opportunità. Usciamo e ceniamo insieme anche in altre occasioni, ma non è la stessa cosa” . Photo Credit: Getty Images