United Cup, Berrettini vince e convince. Le parole dopo la sfida contro il Brasile



by   |  LETTURE 597

United Cup, Berrettini vince e convince. Le parole dopo la sfida contro il Brasile

Doppio impegno per Matteo Berrettini in United Cup nel day-2. Il numero uno del gruppo Italia ha iniziato la stagione con la vittoria in singolare contro Thiago Monteiro (che fissa il punteggio momentaneamente sul 2-1) e la sconfitta in doppio in compagnia di Camilla Rosatello a risultato già acquisito.

In conferenza stampa, tra il serio e il faceto, il romano ha commentato il tutto senza tralasciare alcun dettaglio. "La decisione di giocare anche in doppio è stata presa in maniera condivisa, tutti insieme. Ovviamente il capitano e gli altri componenti della squadra pensavano che sarebbe stata la soluzione migliore.

Penso che in una disciplina come il doppio misto un partner debba compensare l'altro e viceversa. E penso che il mio gioco si incastri bene con quello di Camilla. Abbiamo giocato contro una squadra molto forte, quindi sapevamo che non sarebbe stato facile, ma è stata una splendida esperienza per me.

Quando giochi match del genere non sai mai dove piazzare i colpi, anche perché non conosci bene chi hai dal lato opposto della rete. Colpisci la palla e basta. E ogni tanto pensi 'Oh mio Dio, dove devo tirare?' anzi forse ci pensi un po' troppo.

Devo dire comunque che le due ragazze in campo hanno giocato una splendida partita, a un livello molto molto alto" Dopo la vittoria con Monteiro, a Berrettini toccherà Ruud. Già affrontato sei volte. "In generale credo che iniziare la stagione così, con match di questo calibro, sia una cosa positiva.

Ovviamente Casper è uno dei migliori giocatori del circuito in questo momento. Ha avuto una stagione incredibile, ha raggiunto due finali Slam, quella a Torino, ma ci conosciamo abbastanza bene da quando siamo ragazzini.

Abbiamo già giocato più volte, ma questa sarà la prima che giocherò contro di lui con la maglia dell'Italia addosso. Sarà diverso e ovviamente avrò delle motivazioni in più" Sulla partita contro Monteiro, il numero uno del gruppo Italia ha ovviamente tirato un bilancio abbastanza lucido.

Soffermandosi sul rendimento del servizio e soprattutto sul tie break del secondo set. "Mi aspettavo esattamente un match del genere. E sapevo ci sarebbero stati dei momenti complicati nonostante il servizio funzionasse bene.

Forse nel secondo set avrei potuto fare qualcosina di più in risposta, ma il tennis è così. Match del genere comunque mi fanno capire che sono già a un buon livello e mi motivano per i prossimi impegni" ha concluso.