United Cup, Berrettini suona la carica: "Una competizione unica, speciale essere qui"



by   |  LETTURE 1629

United Cup, Berrettini suona la carica: "Una competizione unica, speciale essere qui"

La nuova stagione torna con la United Cup, la nuova competizione che sostituisce la breve parentesi dell’Atp Cup. Nel format introdotto per questo anno, saranno le nazionali ad affrontarsi in composizione mista: giocatori dell’Atp e giocatrice della Wta saranno l’uno al fianco dell’altro per portare la loro nazionale verso il trionfo.

In questa manifestazione, è presente anche l’Italia: i convocati sono Matteo Berrettini, Lorenzo Musetti e Andrea Vavassori, ai quali si aggiungono i nomi di Camilla Rosatello, Marco Bortolotti e Nuria Brancaccio.

In conferenza stampa, il numero uno del team Italia ha parlato del movimento azzurro, soffermandosi sulle ragioni del successo del tennis italiano in questo momento storico. “È un misto di ragioni. Alcuni di loro sono davvero bravi, siamo sempre stati molto talentuosi.

Ora stiamo lavorando in una direzione diversa. Ci aiutiamo a vicenda per raggiungere il nostro livello migliore. Abbiamo tennisti come Lorenzo Musetti, Jannik Sinner, Lorenzo Sonego o altri che mi sono davvero utili. Ci alleniamo insieme, analizziamo e miglioriamo.

Parlando di me, la federazione mi ha aiutato molto", ha dichiarato il finalista di Wimbledon, che condivide la scena della United Cup con il numero tre d’Italia.

Il siparietto con Santopadre

Sempre nella conferenza stampa che anticipa l'inizio della United Cup, Berrettini si è anche divertito a prendere in giro il suo coach nonché capitano della squadra, Vincenzo Santopadre.

“Come ho già detto, sono felice di essere qui. È una competizione unica, quindi è speciale essere qui, uomini e donne che giocano insieme, è super emozionante. – ha dichiarato il numero due azzurro – Come ho detto ieri, sfortunatamente il capitano non è il migliore che abbiamo, ma lo scopriremo durante i match (ride, ndr)”.

La risposta di Santopadre non si è fatta attendere. “Io vado d’accordo con tutti. Tutti, eccetto Matteo (ride, ndr). Sfortunatamente, abbiamo questo giocatore con noi. Dobbiamo condividere questi momenti insieme”, ha detto in conferenza stampa il suo coach. Photo credits: Getty Images