"Ho ancora più fame": le parole di Matteo Berrettini prima dell'esordio a Montreal



by   |  LETTURE 2952

"Ho ancora più fame": le parole di Matteo Berrettini prima dell'esordio a Montreal

Matteo Berrettini spera e si augura che le sfortune e le brutte notizie in questa stagione siano arrivate alla conclusione. Un 2022 davvero sfortunato per l'azzurro, condizionato dai tanti infortuni e anche dalla positività al Covid, che lo hanno costretto a saltare quasi tutta la parte di annata su terra rossa e l'appuntamento più prestigioso su erba (Wimbledon).

Dopo la finale ottenuta all'Atp 250 di Gstaad, nel quale ha mostrato come il suo gioco non abbia subìto involuzioni a causa dei tanti stop, e una settimana in più di pausa per ricaricare le energie, il 26enne romano è pronto per la tournée americana, partendo dal Master 1000 di Montreal.

L'italiano vuole lanciare un segnale importante alla concorrenza e conquistare un grande risultato per avvicinarsi nuovamente alla top ten. Il cemento, così come le altre, resta una superficie in cui l'attuale numero 14 al mondo può esprimersi al meglio e sognare in grande, vista già una semifinale agli Us Open in bacheca.

L'intervista

Prima dell'esordio in Canada, Berrettini cosa ha dovuto passare nelle ultime settimane: "A Wimbledon non è stata una situazione facile da digerire. Aver fatto la quarantena proprio a Londra, sentirmi uno dei favoriti del torneo, o di poter fare molto bene.

Non è stato semplice ma ho usato quei momenti per ricaricarmi, per cercare di tornare in campo con ancor più fame agonistica e anche per questo sono riuscito ad arrivare in finale in Svizzera" ha dichiarato in un'intervista rilasciata ad Atp Media.

Poi ha proseguito: "Credo ci siano state tante situazioni difficili, fra infortuni e Covid, però sono riuscito a sfruttare queste pause per migliorare. Il mio livello di tennis è salito, nonostante io non abbia giocato tantissimo.

Ho pensato a lavorare su altre cose" ha rivelato. "Adesso però si pensa al futuro. Ci sono i tornei americani da disputare. Poi, quando arriverà il prossimo anno, penseremo nuovamente a Wimbledon" ha concluso.

L'azzurro debutterà a Montreal martedì 9 agosto (inizio fissato per le ore 17 italiane) e affronterà un osso duro come Pablo Carreno Busta. Un avversario davvero non semplice da fronteggiare per cominciare la complicata avventura nel torneo, visto che Berrettini avrà sempre partite contro avversari di spessore da giocare. Photo credit: Afp.