Matteo Berrettini torna in campo: il cammino dell'azzurro a Gstaad



by   |  LETTURE 3501

Matteo Berrettini torna in campo: il cammino dell'azzurro a Gstaad

Sono passate poche settimane dal torneo di Wimbledon, un edizione che Matteo Berrettini non dimenticherà facilmente. Purtroppo il tennista azzurro ha vissuto prima di quel torneo una delle delusioni più grandi della sua carriera: Matteo, dopo aver vinto due tornei consecutivi, è risultato infatti positivo al Covid ed è stato così costretto a rinunciare anzitempo ad un torneo che, mai come quest'anno, lo vedeva tra i principali favoriti.

Proprio in queste ore Matteo è tornato a parlare, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, raccontando le sue sensazioni: "È stato assurdo, anche perché il mio team cercava di non sembrare troppo triste.Me ne stavo isolato nella mia stanza, sperando di essere negativo in tempo per martedì" ha affermato.

Poi ha sottolineato: "Il torneo non l’ho visto, se non verso la fine. Onestamente non riuscivo a guardarlo e, di solito, non sono un grande appassionato di tennis quando non lo gioco. Ammetto di non essere stato troppo socievole con chi cercava di chiamarmi o scrivermi in quei giorni"

Il cammino di Matteo Berrettini a Gstaad

Il tennista azzurro tornerà in campo questa settimana dove parteciperà al torneo di Gstaad, in Svizzera. L'azzurro sarà la testa di serie numero due, dietro al norvegese Casper Ruud.

Ecco il cammino di Matteo nel torneo. Dopo il Bye al primo turno l'azzurro affronterà il vincente tra Richard Gasquet e Roberto Carballes Baena, un match equilibrato con lo spagnolo che sulla terra può diventare un'insidia.

Agli eventuali Quarti di finale Berrettini attende il vincente probabilmente tra Benoit Paire e lo spagnolo Pedro Martinez, favorito in questa fascia di tabellone. In semifinale intriga un possibile derby con l'altro azzurro presente nel torneo Lorenzo Sonego.

Il torinese ha però un'insidia al secondo turno dove attende Roberto Bautista Agut; lo spagnolo non è in grande condizione e non rappresenta quindi un ostacolo impossibile. Attenzione in questa parte di tabellone anche a Dominic Thiem, in ripresa negli ultimi giorni.

Solo in finale Berrettini potrebbe affrontare il favorito del torneo, un tennista molto ostico soprattutto su questa superficie come il norvegese Casper Ruud, unico Top Ten presente nel torneo.