Matteo Berrettini sorprende tutti: svelato il curioso tatuaggio



by   |  LETTURE 9486

Matteo Berrettini sorprende tutti: svelato il curioso tatuaggio

Matteo Berrettini andrà in Svizzera, al Swiss Open di Gstaad, con un nuovo segno particolare. Dopo il burrascoso Wimbledon che ha vissuto, il tennista romano è scalato nel ranking mondiale, diventando numero 15 del mondo e numero due italiano, superato da Jannik Sinner che torna nella Top 10.

Per questo motivo e per ritrovare un campo da tennis, che non calpesta dalla finale del Queen’s, l’azzurro ha deciso di andare in Svizzera per giocare il torneo 250 su terra rossa. Prima di partire per il paese svizzero e prima di tornare a giocare, Berrettini ha deciso di farsi un nuovo tatuaggio, ossia una scimmia sul costato.

Il disegno dell’animale, il cui significato per ora è nascosto, si aggiunge ad altri tatuaggi che il tennista di Roma ha su diverse parti del corpo. A simboleggiare l’amore che prova per il fratello, ha inciso sul proprio bicipite la data di nascita del fratello, Jacopo, anche lui tennista.

Sempre a dimostrazione d’affetto, il finalista di Wimbledon ha scelto di tatuarsi anche una rosa di venti. È un simbolo che riecheggia la collana che porta sempre al collo e che mette sulla panchina in ogni partita importante.

"È un oggetto molto importante per me, che mi accompagna sempre. La mettevo sulla panchina durante i match, mi fa pensare alla famiglia, che è sempre il mio punto di riferimento. E poi me la sono tatuata per ricordarmi ogni momento che se la vita ti fa sbandare puoi sempre tornare sulla rotta giusta": questo aveva dichiarato alla Gazzetta sulla propria scelta.

I programmi di Matteo

Dopo la breve parentesi della terra rossa, Matteo Berrettini, come la stragrande maggioranza del circuito, volerà verso il Nord America per la seconda parte di stagione sul cemento: in particolare, il Masters 1000 di Cincinnati, passando per gli altri due titoli 1000 canadesi, Montreal e Toronto. Chiuso ciò, si volerà verso New York per l’ultimo titolo Slam della stagione, gli US Open.