Matteo Berrettini è pronto a tornare in campo: svelato il prossimo torneo



by   |  LETTURE 9935

Matteo Berrettini è pronto a tornare in campo: svelato il prossimo torneo

Non è una stagione fortunata per Matteo Berrettini. In una carriera costellata da diversi problemi fisici, questa stagione ha deciso di rincarare la dose: prima il recidivo problema agli addominali che l’ha costretto al ritiro da Acapulco; poi la decisione di operarsi alla mano destra, saltando così la stagione sulla terra rossa, da Madrid a Roma, fino al grande appuntamento del Roland Garros.

L’erba, seppur una superficie dalla durata breve, poteva rappresentare la rinascita del numero uno azzurro, ma questo è avvenuto solo in parte. Trionfatore prima al torneo 250 di Stoccarda, poi al torneo 500 del Queen’s, dove ha difeso il titolo vinto l’anno precedente, Matteo Berrettini arrivava a Wimbledon in qualità di uno dei favoriti del torneo, anche e soprattutto in virtù di una finale conquistata nel 2021 e persa per mano di Novak Djokovic.

Il giorno dell’esordio contro Garin, tuttavia, l’azzurro ha comunicato di essere positivo al Covid19 ed è stato costretto al ritiro. Come ha utilizzato i social per annunciare la positività, con le stesse modalità il numero uno italiano ha fatto sapere di aver lasciato il Covid alle spalle e di essere tornato ad allenarsi in vista del prossimo impegno, con una scelta insolita in vista del resto di stagione.

Il ritorno di Berrettini

Sulla base dell’entry list, Matteo Berrettini potrebbe fare il suo ritorno in campo in Svizzera, nell’ATP 250 di Gstaad su terra rossa. È solo il secondo torneo che l’italiano gioca su questa superficie.

L’unico precedente è il torneo 500 di Rio de Janeiro, dove ha giocato due partite: la vittoria contro Monteiro in tre set e la successiva sconfitta contro Carlos Alcaraz sempre in tre set. A Gstaad, Berrettini dovrebbe essere seconda testa di serie, dopo Casper Ruud; la quarta, invece, sarà un altro italiano, Lorenzo Sonego, che cerca il riscatto su terra dopo le ottime prestazioni messe in campo su erba, sia nei tornei preparatori sia a Wimbledon, uscito sconfitto per mano di Nadal sul Campo Centrale.

La terra rossa svizzera, quindi, rappresenterà una tappa intermedia per Berrettini, per poi concentrarsi sul cemento statunitense e sul grande appuntamento di fine stagione, ovvero gli US Open.