Nessuno può evitare gli aspetti negativi dell’esistenza

Bisogna imparare ad accettare i momenti negativi e a gestirli

by Federico Coppini
SHARE
Nessuno può evitare gli aspetti negativi dell’esistenza

Gli eventi negativi sono importanti non solo perché ci permettono di godere di quelli positivi ma anche perché sono un’opportunità di cambiamento unica. Gli eventi negativi, infatti, servono da sprone per cambiare una situazione che non ci va più bene. Quando scendiamo così in basso nella nostra vita da provare disgusto, non ci resta altro che rimboccarci le maniche e risalire la china con volontà e determinazione.

Il fallimento è forse l’evento negativo per eccellenza ma è un passo obbligato per raggiungere il successo. Si dice che chi non agisce non fallisce, ma il vero fallimento sta proprio nell’arrendersi senza aver neppure provato. Quando si sperimenta un fallimento è facile farsi prendere dallo sconforto. Ci sono due metodi per consolidare la nostra motivazione: il primo è assumersi la responsabilità di quello che è successo; il secondo è ricordarsi che ogni fallimento rappresenta anche un’opportunità per imparare qualcosa di nuovo. L’importante, però, è rimettersi subito in gioco, proprio come quando si cade da cavallo: se si aspetta troppo non si tornerà più in sella.

Il fallimento può essere sia un’ispirazione a migliorare sia una spinta verso la depressione: sta solo a noi decidere quale direzione dare alla nostra vita. Al mondo, infatti, non importa nulla se ci rialziamo o se ci crogioliamo nello sconforto. Per superare un fallimento servono anche resilienza ed elasticità. La resilienza a sua volta richiede introspezione, indipendenza, creatività, spirito d’intraprendenza, umorismo, integrità morale e l’aiuto del prossimo.

L’autodeterminazione positiva è quello strumento che permette a chiunque di trovare la propria strada. L’autodeterminazione positiva si basa su una consolidata conoscenza di sé, cioè chi siamo e quali sono i nostri obiettivi nella vita, e sulla preparazione. Essere preparati infatti è il segreto per riuscire a sfruttare ogni opportunità che si presenta.

Il coraggio non è assenza di paura, ma avere paura della cosa giusta, al momento giusto e nella giusta misura.

In realtà però un individuo non è mai davvero impotente perché si può sempre fare qualcosa. Per imparare a superare i propri timori si deve innanzitutto smettere di preoccuparsi di tutto quello di cui non si ha un controllo diretto e immaginare quale potrebbe essere l’alternativa. Essere consci di tutti gli svantaggi che vivere in un costante stato di paura provoca è uno sprone per affrontare i nostri timori e superarli. Per essere coraggiosi serve anche tenere a freno ansia, apatia, dubbio, indecisione ed eccessiva prudenza.

SHARE