Queste 5 domande definiranno il tuo percorso di vita



by   |  LETTURE 5055

Queste 5 domande definiranno il tuo percorso di vita

Avere degli obiettivi è molto importante per le persone che cercano il successo nella vita. Senza obiettivi chiari, si rischia di sprecare tempo e risorse e di girare a vuoto. La differenza tra un individuo con degli obiettivi ben definiti e una persona che non ne ha, è come la differenza tra un campione di Wimbledon e un ragazzino che gioca da solo con la racchetta, che lancia la palla senza rete, senza un avversario che lo aiuti a migliorare o qualcuno che tenga il punteggio.

Nonostante sia stato scritto moltissimo sull’importanza del darsi degli obiettivi, sono davvero poche le persone che lo fanno. Mi ha sempre fatto sorridere il fatto che l’uomo medio si impegni molto di più nell’organizzazione delle vacanze che la sua vita a lungo termine.

Gli obiettivi rappresentano le sfide più belle della vita. I leader hanno ben chiaro quali siano i loro obiettivi personali e quali siano gli obiettivi aziendali. Di fatto, una delle principali responsabilità dei leader è stabilire obiettivi per la maggioranza delle persone che hanno invece difficoltà a farlo.

Nel corso degli anni, ho sviluppato delle idee che vorrei condividere con te su come darsi degli obiettivi nel migliore dei modi. Vorrei anche farti notare delle trappole che potresti trovare sulla tua strada, spesso trascurate.


 

Quando ero piccolo, sognavo come sarebbe stato da grande poter acquistare un biglietto del treno e semplicemente andare da qualche parte. Non pensavo a una meta in particolare o alla durata del viaggio. Adoravo la sola idea di salire su di un treno e lasciarmi trasportare. Credo che questa sensazione sia rimasta dentro di me, ma ritengo anche che non sia questo il modo corretto per vivere la vita da adulti. Quando cresciamo, compriamo il biglietto di un treno o di un aereo perché vogliamo andare da qualche parte e conosciamo perfettamente la destinazione. Può darsi che si debba prendere una coincidenza in qualche altra città; oppure il volo potrebbe essere cancellato e sarai costretto a prenderne un altro. Per la stanchezza forse non avrai neppure voglia di parlare con la persona seduta di fianco a te, ma prima o poi arriverai a destinazione, perché sai dove devi andare e dove vuoi arrivare. Questa è la descrizione del comportamento ridotto ai minimi termini di una persona che persegue degli obiettivi precisi.

Esistono obiettivi a lungo e breve termine. A volte si prende un volo a lungo raggio e altre volte devi solo andare all’alimentari dietro l’angolo. Gli obiettivi a lungo termine possono essere paragonati a un viaggio molto lungo. Quando raggiungerai questo tipo di obiettivi, la tua vita verrà completamente cambiata e il tuo processo di crescita ti avrà fatto diventare una persona più forte, più saggia e più capace.

Come puoi identificare i tuoi obiettivi a lungo termine? Scrivi su un foglio di carta o su un quaderno queste cinque domande:

1 . Cosa voglio fare?

2. Chi voglio essere?

3. Cosa voglio vedere?

4. Cosa voglio avere?

5. Dove voglio andare?

Ad ognuna di queste domane rispondi descrivendo svariati possibili obiettivi a lungo termine. Fallo in modo molto rilassato, liberando la mente e cercando di trovare dalle tre alle sei risposte ad ogni domanda. In questa fase non preoccuparti dei dettagli e non passare troppo tempo a descrivere un obiettivo in particolare.

Per esempio, iniziamo dalla prima domanda. Hai sempre voluto vedere le Piramidi d’Egitto, per cui scriverai “piramidi”. Continua a scrivere le tue idee fino a che non resterai a corto d’ispirazione. Probabilmente resterai sorpreso dal risultato. È possibile che tu abbia tenuto nascosti molti desideri e aspirazioni anche a te stesso, ma questa necessità di scriverli potrebbe averteli riportati alla mente. Ecco il primo beneficio di questa tecnica.

Quando sarai soddisfatto della tua lista di obiettivi a lungo termine, rileggila. Poi, accanto ad ogni obiettivo, scrivi il numero di anni che ritieni necessari per raggiungerlo. Meglio fare scaglioni di un anno, tre anni, cinque anni e dieci anni.

Per esempio, potresti aver deciso che ti serviranno circa dieci anni per scrivere un libro sulla tua famiglia e fare le ricerche necessarie, ma che ti serviranno solo cinque anni per essere in grado di fare il viaggio in Egitto. Assegna un numero di anni indicativo ad ogni obiettivo.

Una volta finito, dovresti notare una distribuzione abbastanza bilanciata e scaglionata nel tempo dei vari obiettivi. Se dovessi trovarne tanti nelle categorie “un anno” e “tre anni” e pochissimi nella categoria “dieci anni”, forse dovresti provare a ripensare a quello che davvero vuoi dalla vita e a che tipo di obiettivi vuoi darti nel lungo periodo. Se invece la maggioranza dei tuoi obiettivi sembra essere raggiungibile tra dieci anni, potrebbe significare che ti piace rimandare le cose.

Continua a lavorare alla tua lista, aggiungendo e togliendo obiettivi nei vari anni, fino a quando li avrai distribuiti in modo abbastanza equilibrato.

Ora arriva la grande sfida. Per il momento hai solo aggiunto obiettivi alla lista, ma a questo punto dovrai iniziare a chiederti quali siano davvero importanti e quali siano solo delle frivolezze.

Scegli quattro obiettivi per ognuno dei quattro gruppi temporali: un anno, tre anni, cinque anni e dieci anni. Ora avrai sedici obiettivi.

Per il momento questi obiettivi sono solo stati abbozzati, ma d’ora in poi dovrai iniziare ad osservarli in modo dettagliato. Cerca di descrivere ognuno di essi in modo molto realistico e dettagliato, come se fosse già realizzato di fronte ai tuoi occhi.

Hai intenzione di aprire tra tre anni un negozio di mobili artigianali? Immagina l’ingresso del negozio: come potrebbe essere? Con delle scritte dorate sulle vetrine oppure con un’insegna sulla porta? Quanto sarà grande il negozio? Ci sarà un’esposizione di mobili all’ingresso e un laboratorio sul retro? Oppure i mobili verranno costruiti in un’altra sede? Hai intenzione di avere dei dipendenti o pensi di gestire il negozio per conto tuo? Pensa a tutte le domante che dovrai porti per poter vedere il tuo obiettivo davanti a te in modo chiaro e poi metti le risposte per iscritto. Queste pagine diventeranno uno dei tuoi oggetti più importanti.

Ma non è finita qui. L’obiettivo è fonte di grande motivazione solo se le ragioni per cui è stato scelto sono altrettanto forti. Perché lo vuoi raggiungere? Perché vuoi aprire un negozio di mobili artigianali o vuoi comprare un aeroplano o un’edicola nel Vermont? Perché vuoi fare gare di triathlon o visitare l’entroterra australiano o essere la prima donna della tua famiglia a conseguire un dottorato?

Scrivi i motivi per cui desideri raggiungere ogni obiettivo con la stessa dovizia di particolari che hai usato per descrivere l’obiettivo stesso. Se non trovi una motivazione chiara e convincente per ognuno dei sedici obiettivi, riprendi in considerazione la tua lista. Può darsi che tu abbia elencato capricci o sogni irrealizzabili invece di veri obiettivi. Questo è il momento di capirlo.

Continua a lavorare sulla lista fino a quando avrai ottenuto un elenco di obiettivi a lungo termine ben chiari e basati su forti motivazioni. A intervalli regolari ti consiglio di rivedere quello che hai scritto e di annotare i tuoi progressi.

Ma soprattutto non mollare!

Porsi degli obiettivi è un importante primo passo, ma raggiungerli è un processo senza fine, che dura tutta la vita. Ecco il motivo per cui è qualcosa di così impegnativo, ma anche di estremamente stimolante e gratificante!