L’IMPORTANZA DI..PROGRAMMARE (parte 2)



by   |  LETTURE 2854

L’IMPORTANZA DI..PROGRAMMARE (parte 2)

Nella seconda parte dell’articolo sulla programmazione vedremo come impostare il lavoro durante la stagione agonistica, supportati da un nuovo progetto ideato da 3 professionisti del settore.

La stagione agonistica sta volgendo al termine. Sia per i migliori giocatori professionisti che chiudono le competizioni con il Master di Londra, sia per i giocatori agonisti che trovano un numero sempre minore di tornei nazionali dove poter competere, si profila a breve una pausa dai match che comprende la tanto faticosa off season. Ma di off season parleremo nel prossimo articolo. In questo articolo cercheremo di capire come è possibile programmare una parte di allenamento durante la stagione, e di come si possono gestire soprattutto in termini logistici e organizzativi, oltre che di contenuti, alcuni parametri dell’allenamento.

Durante la stagione competitiva non tutti i giocatori agonisti hanno la possibilità di viaggiare e frequentare i tornei con lo staff, che oltre al coach/maestro può o meno comprendere anche il preparatore fisico e il fisioterapista/osteopata; risulta quindi essere di fondamentale importanza doversi mantenere allenati per prevenire infortuni ed eventuali cali di forma durante l’anno. Una volta svolto un consistente blocco di lavoro durante la preparazione invernale (macrociclo che va dalle 4 alle 12 settimane a seconda del livello e degli obiettivi) ed essendo consci di dover svolgere settimane precise di richiamo atletico durante la stagione (microcicli o singole settimane che ognuno individua in maniera soggettiva), durante le restanti settimane è fondamentale continuare a lavorare per mantenere al meglio la forma. Ma non è sempre facile trovare i tempi, le modalità e le strutture giuste per adattare il lavoro agli obiettivi del momento.

Per questo motivo nasce il progetto di MYB ATHLETICS che, grazie ad uno staff composto da due preparatori fisici ed una osteopata, si pone come obiettivo quello di aiutare i giocatori, anche a distanza, a rimanere allenati durante gli spostamenti ed i tornei oltre ad offrire una potenziale base per gli allenamenti. La sede fisica del progetto si trova all’interno della palestra Move your Body di Verona dove già numerosi atleti hanno scelto di svolgere allenamenti personalizzati ed individualizzati; inoltre vi è un’area test per comprendere, individuare e  lavorare al meglio sugli obiettivi dell’atleta. I servizi sono dunque sia in presenza che a distanza dove si crea una programmazione ad hoc su piattaforma dedicata. Il servizio incontra le esigenze di molti giocatori che hanno così la possibilità di svolgere un lavoro completo e globale durante l’intera stagione agonistica oltre ad avere la possibilità di consulenze mirate.

Se di fondamentale importanza durante la stagione è continuare in maniera costante e continua a svolgere un lavoro fisico appropriato che consenta di competere al meglio supportando la parte tecnico-tattica, la costanza e la precisione nel lavoro garantisce di commettere meno errori possibili nella programmazione.

Per info e contenuti sul progetto in questione seguite la pagina Instagram myb_athletics o scrivete a [email protected]