Il servizio è l’unico colpo in cui tutto dipende da te - Serena Williams



by   |  LETTURE 6367

Il servizio è l’unico colpo in cui tutto dipende da te - Serena Williams

Il tennis è uno sport divertente e può insegnare molto nella vita. Con il tennis si impara a combattere e a non arrendersi mai. (Serena Williams)

Il servizio è l’unico colpo in cui tutto dipende da te. (Serena Williams)

A mente lucida

Un servizio vincente parte da una mente lucida e rilassata. Dimenticate il punto precedente e il punteggio in generale. Tutta l’attenzione dovrà essere rivolta alla tecnica e alla strategia del servizio. Il modo migliore per allontanare i pensieri è eseguire un movimento molto semplice e concentrarsi su quello. Ecco perché tutti i migliori giocatori al mondo eseguono e ripetono sempre gli stessi movimenti prima di servire. Questa routine può essere un certo modo di far rimbalzare la palla (come fa Serena), oppure un modo particolare di piegare le ginocchia o di respirare: lo scopo è abituarsi a fare un movimento che sia semplice da eseguire e su cui concentrarsi completamente prima di ogni servizio.

IMPORTANTE: scarica gratis il corso "La concentrazione nel tennis". Occasione unica!

Allenamento
Serena fa rimbalzare la palla 5 volte mentre si prepara alla prima di servizio e due volte mentre si prepara alla seconda. Provate a crearvi una routine tutta vostra. Provatene di diversi tipi e eseguitele 10 volte ciascuna, senza poi realmente passare al servizio. Cercate soltanto di liberare la mente mentre provate questi movimenti; poi scegliete quello che vi ha fatto sentire più rilassati e a vostro agio.

Il lancio di palla

Più della potenza e del piazzamento, Serena è convinta che ciò che rende il suo servizio così eccezionale sia la consistenza. Quello che serve per avere una tale continuità di servizio è un lancio di palla buono e affidabile. Un buon lancio di palla deve essere verticale e privo di rotazione. Distendete completamente il braccio e tenete la palla con la punta delle dita. Nel momento in cui lasciate andare la palla, pensate alle vostre dita come dei petali di fiore che si aprono. Se notate che durante il lancio la palla ha dello spin, dovete lavorare di più sul modo in cui la lasciate andare, cercando di uniformare la pressione delle singole dita. Se la palla si posta in avanti o in dietro, lavorate sul momento in cui la lanciate, cercando la posizione corretta del braccio per far salire la palla in modo perpendicolare. Il lancio dovrebbe essere così alto da dovervi allungare per colpire la palla.

POTREBBE INTERESSARTI: Servire con la testa

Allenamento
Anche soli 10 minuti al giorno di allenamento per il lancio di palla possono fare miracoli al vostro servizio: non è necessario essere in campo e non dovrete neppure sudare. Allenatevi in un luogo che abbia uno sfondo visivo non uniforme (con alberi, cavi della corrente, ecc.) e che vi possa quindi aiutare a lanciare la palla sempre nello stesso punto. Appena vi rendete conto che il lancio inizia a funzionare, fatevi dei filmati da angolazioni diverse per capire se davvero il lancio sta diventando consistente.

La tecnica del movimento

La potenza deriva dalla tecnica. Prima di correre in palestra per diventare più forti dal punto di vista muscolare, lavorate sulla tecnica. In questo modo avrete la possibilità di rendere il vostro servizio più potente. Provate a vedere il movimento così: caricate energia nelle gambe e nel busto, poi incanalatela nel braccio e nella racchetta. Ricordatevi di ruotare le spalle e piegare le ginocchia durante il lancio. Questa è la fase di caricamento. Più sarà ampia la rotazione delle spalle e profondo il piegamento delle ginocchia, maggiore sarà la potenza del servizio. Poi spingete le ginocchia in alto e ruotate in avanti la spalla mentre il braccio si distende verso l’alto e il polso si flette in avanti. Non cercate di colpire con la forza dei del braccio, perché non migliorerebbe il servizio e rischiereste di farvi male.

Allenamento
Il padre di Serena quando la faceva allenare al servizio di solito prendeva un carrello completamente pieno di palline. Usarlo tutto significava ripetere il movimento tantissime volte: proprio quello che serve per imparare la tecnica e automatizzare il movimento.

Per il momento iniziate con un cesto di palline. Usate tutte le palline per servire senza pensare troppo a piazzare la palla nel punto giusto o a darle potenza. Concentratevi solo sul movimento. Le ginocchia sono morbide quando si piegano? Le spalle ruotano abbastanza?

Provate a percepire le sensazioni del vostro corpo dopo il primo cesto. Se il braccio vi sembra stanco e dolorante, fate una pausa prima di ricominciare. Poi provate a servire con meno potenza e prestando più attenzione al modo in cui si muove il vostro corpo.

Punto d’impatto

L’errore tecnico più diffuso è colpire la palla quando è scesa troppo. Il mio consiglio è di cercare di allungare il braccio se non addirittura di saltare per colpire la palla. Più l’impatto sarà alto, maggiore sarà la leva che potrete utilizzare per dare potenza al colpo; avrete inoltre più possibilità di colpire l’area di servizio.

POTREBBE INTERESSARTI: Seconda di Servizio in kick

Allenamento
Mentre colpite il cesto di palline successivo concentratevi sul punto d’impatto. Cercate di allungare molto il braccio e provate a staccare i piedi dal campo quando colpite. Provate a lanciare la palla ancora più in alto e a colpirla molto in alto, anche dove pensate di non arrivare. Questo vi aiuterà a capire quale sia davvero il punto più alto in cui riuscite a colpire la palla: questo sarà il vostro punto d’impatto ideale.

Pronazione

Adesso è il momento di aumentare la potenza. Quando vuole dare il massimo la servizio, Serena lancia la palla un po’ più avanti, cambia l’impugnatura ed esegue la pronazione col polso.

Lanciando la palla più avanti, anche il corpo si dovrà spingere in avanti, per cui diminuirà la rotazione e aumenterà la velocità di palla. Serena usa un’impugnatura Eastern di dritto e non la Continental quando vuole dare potenza al servizio. Questo tipo di impugnatura le farà colpire la palla con un movimento del piatto corde più diretto e perpendicolare rispetto alla palla. Più il colpo sarà perpendicolare (a differenza dello “spazzolamento”) più la palla risulterà potente e priva di spin.

POTREBBE INTERESSARTI: Essential Tennis - Servizio Liftato

Eseguire la pronazione significa semplicemente ruotare il polso. Provate a stendere il braccio davanti a voi con il palmo rivolto verso l’alto e poi ruotate il braccio per portare il palmo verso il basso: ecco, in questo modo state eseguendo la pronazione del polso. Quando vi allungate per colpire la palla, dovete eseguire questo movimento per fare in modo che il piatto corde si muova in modo più perpendicolare (rispetto alla palla).

Allenamento
La pronazione al servizio può fare la differenza tra un giocatore bravo e un giocatore eccezionale. Se non l’avete ancora, cercate di prendere dimestichezza con l’impugnatura Eastern di dritto. Per eseguire questa impugnatura, dovrete osservate la racchetta dalla parte finale del manico: vedrete 8 angoli e 8 smussature. Tenendo il piatto corde perpendicolare al terreno, la smussatura n.1 sarà quella in alto. Ora contate verso destra e cercate la terza smussatura; se appoggiate qui la nocca dell’indice, state impugnando la racchetta con la Eastern. Provate ad eseguire alcuni servizi e cercate di capire come cambia il movimento del braccio, del polso e della racchetta. Cambiare impugnatura vi farà modificare il movimento della racchetta. Il piatto corde e l’interno del polso saranno rivolti verso di voi durante il movimento fino alla pronazione, dopodiché ruoteranno e, alla fine del movimento, risulteranno rivolti lontano da voi. Se questo avviene, significa che state eseguendo la pronazione in modo naturale. All’inizio questo movimento potrà sembrare difficile, per cui non preoccupatevi se farete molti errori con il primo cesto di palle. Alcuni dicono di avere meno la sensazione di “colpire la palla con la racchetta” e più quella di “lanciare la racchetta verso la palla”. Di fatto il movimento dà molto la sensazione del lancio. Il polso esegue una pronazione simile quando si lancia correttamente una palla da baseball (e lanciare delle palle può essere un buon modo per familiarizzare con la pronazione).

La seconda di servizio

I doppi falli rappresentano uno spreco di punti e possono essere causa di frustrazioni indesiderate. Ecco il motivo per cui Serena solitamente sacrifica un po’ di potenza nella seconda di servizio per avere più consistenza. Esegue un lancio un po’ più arretrato per colpire la palla in modo meno piatto e cercare di “spazzolarla” da dietro. Questo aggiungerà il topspin necessario a far atterrare la palla dentro l’area di servizio e la farà anche rimbalzare più verso l’alto.

NON PERDERE: POWER KILLERS - Servizio

Allenamento
Cercate di trovare il vostro lancio perfetto per la seconda di servizio. Allenatevi a tirare la palla un po’ all’indietro, come fa Serena. Colpite forte e, se vedrete che il servizio rimane troppo lungo, provate a lanciare la palla più indietro ancora. Quando la palla inizierà a rimbalzare nell’area di servizio, avrete trovato il lancio giusto.

Le variazioni

Servire anche in kick e in slice vi aiuterà a cogliere di sorpresa l’avversario.

Servizio in kick: un buon servizio in kick farà arrivare all’avversario una palla ricca di topspin e la farà rimbalzare molto in alto. Può essere un ottimo colpo da giocare contro un avversario che non ama le palle alte. Il lancio di palla spostato all’indietro vi aiuterà ad eseguirlo.

Servizio slice: è difficile rispondere al servizio slice, perché ha molto topspin e la palla si allontana di lato dopo il rimbalzo. Eseguite lo stesso tipo di lancio che eseguireste per un servizio in kick, ma all’impatto “spazzolate” la palla da dietro per darle uno spin laterale.

POTREBBE INTERESSARTI: La Biomeccanica del servizio - vol. 1

Allenamento
Servite un cesto intero di palline concentrandovi sul topspin: immaginate che la palla sia un orologio e che la vostra racchetta si debba spostare da ore 6 a ore 12 al momento dell’impatto. I vostri servizi scendono più velocemente? La palla rimbalza molto?

Adesso passate al secondo cesto concentrandovi sullo spin laterale. Se la palla fosse un orologio, dovreste cercare di colpirla da ore 9 a ore 3. I vostri servizi stanno iniziando a curvare?

Fare ace

Serena non ha paura di provare a fare ace e anche voi non dovreste. Evitare di correre per il campo per fare punto può essere molto utile nel consumo di energia totale durante una partita. Inoltre un ace fa sempre innervosire il vostro avversario. Durante una partita del Roland Garros 2013 Serena si è resa conto di essere troppo nervosa e stanca per fare punti con gli scambi da fondo. Quindi ha pensato “Per vincere devo semplicemente fare molti ace”. E ha vinto la partita 6-4 6-4. Per fare ace ci vuole sicurezza interiore. Provate a visualizzare un vostro ace che attraversa velocissimo il campo e poi voi che lanciate la racchetta in aria per festeggiare e i fan che esultano per la vostra vittoria.

Allenamento
Adesso è ora di mettere tutto assieme. Ripassate la lista qui sotto per ricordarvi gli elementi fondamentali del servizio che avete appena imparato.

Poi prendete un altro cesto di palline, liberate la mente da tutto e cercate solo di fare ace.

POTRESTI ANCHE LEGGERE: La Biomeccanica del servizio - vol. 2

- Avere una mente lucida

- Eseguire un lancio affidabile

- Caricare bene l’energia nelle gambe e nel busto

- Trovare un punto d’impatto alto

- Eseguire una pronazione del polso rapida e fluida

- Aggiungete potenza muscolare