SERENA SPIEGA COME AVERE UN SERVIZIO VINCENTE


by   |  LETTURE 6104
SERENA SPIEGA COME AVERE UN SERVIZIO VINCENTE

“Il servizio è l’unico colpo in cui tutto dipende da te.” – Serena Williams

Lucidità mentale

Un servizio vincente ha bisogno di uno stato mentale lucido e rilassato. Dimenticati del punto precedente e del punteggio; devi concentrarti completamente sulla strategia e sul movimento del tuo servizio.
Il modo migliore per sgombrare la mente è farla concentrare su qualcosa di molto semplice: ecco il motivo per cui i migliori giocatori prima di servire sono soliti seguire delle semplici routine. Che sia un certo modo di far rimbalzare la palla (come fa Serena), un modo particolare di piegarsi sulle ginocchia o un respiro profondo, lo scopo è fare un movimento semplice e ripetitivo per migliorare la concentrazione, la presenza e la lucidità mentale prima di ogni servizio.

LEGGI ANCHE: Il servizio di Rafael Nadal

Allenamento
La routine di Serena è quella di far rimbalzare la balla 5 volte per la prima di servizio e 2 volte per la seconda. Adesso prova a creare una routine tutta tua. Prova dei movimenti diversi 10 volte l’uno, senza poi servire. Prova solo ad eseguire la routine di concentrazione per vedere quanto ti può essere di aiuto. Scegli la routine che ti ha fatto sentire più a tuo agio e più rilassato.

Il lancio di palla
Più che la potenza e il piazzamento, ciò che Serena ritiene renda il suo servizio davvero efficace è la continuità. E le armi che aiutano ad avere molta continuità sono un lancio di palla corretto e affidabile.

Il lancio dovrebbe essere verticale e privo di spin.
Stendi il braccio e tieni la palla con la punta delle dita. Nel momento in cui lasci la palla, prova a pensare alle tue dita come dei petali di un fiore che si aprono. Se ti sembra che la palla tenda a ruotare sul proprio asse, dovrai cercare di spingere in modo più equilibrato con tutte le dita.

Se la palla si sposta in avanti o all’indietro, cerca di migliorare il timing del tuo lancio. Cerca di trovare la posizione del braccio più adeguata per fare sì che la palla salga perfettamente perpendicolare al campo.

LEGGI ANCHE: Il servizio di Sampras: la velocità della testa della racchetta

La palla dovrebbe salire a sufficienza per poi essere colpita in estensione nel momento della discesa.

Allenamento
Anche solo 10 minuti al giorno di allenamento sul lancio, possono fare incredibilmente migliorare il tuo servizio. Non è necessario essere in campo e non dovrai neppure sudare.

Allenati in un posto che abbia uno sfondo ben visibile (alberi, cavi dell’elettricità, ecc.) e cerca di lanciare la palla sempre nello stesso punto.

Quando ti sentirai abbastanza bravo, prova a filmarti per capire se il tuo lancio è davvero costante.

Il movimento
La potenza deriva dal tipo di movimento. Prima di andare in palestra per aumentare la forza, cerca di migliorare il tuo movimento. È probabile che tu possa arrivare così ad eseguire in un servizio con una forza che non pensavi neppure di avere.

Esiste un modo molto semplice di pensare al movimento del servizio: innanzitutto crea energia nella parte centrale del corpo e nelle gambe, poi cerca di incanalarla verso le braccia e la racchetta. Ricordati: durante il lancio ruota le spalle e piega le ginocchia (caricamento). Più ruoterai le spalle e più piegherai le ginocchia, maggiore sarà la potenza del tuo servizio.

Poi spingi le gambe verso l’alto e ruota le spalle in senso opposto, mentre il braccio si allunga verso l’alto e il polso spinge la racchetta in avanti. Non cercare di dare potenza al servizio con i muscoli del braccio. Non funziona e potresti persino farti male.

Allenamento
Quando Serena si doveva allenare al servizio, suo padre di solito riempiva di palline un carrello della spesa. Servono moltissime ripetizioni per fare in modo che il movimento migliori e si fissi nella memoria muscolare. Per il momento inizia con un cesto.

Finisci tutto il cesto concentrandoti solo sul movimento, senza pensare alla potenza e al piazzamento.

LEGGI ANCHE: Analisi degli US Open 2016: i primi 4 colpi

Le ginocchia si piegano in modo abbastanza morbido? Le spalle si girano abbastanza?

Prova ad ascoltare il tuo corpo dopo il primo cesto. Se il braccio è molto stanco e dolorante, fai una pausa e poi ricomincia, cercando di servire con meno forza ma più attenzione al movimento.

L’impatto
L’errore che viene commesso più spesso nel servizio è probabilmente quello di lasciare scendere troppo la palla prima di colpirla; mentre dovresti allungarti o addirittura provare a saltare per colpirla. Più alto sarà il punto di contatto, maggiore sarà la potenza della leva verso il basso e maggiori saranno le possibilità di colpire l’area di servizio.

Allenamento
Con il cesto successivo cerca di concentrarti sul punto di contatto. Il braccio deve allungarsi completamente e i piedi si devono staccare da terra durante il movimento. Prova a lanciare più in alto e a colpire ad un’altezza che ti sembra quasi irraggiungibile. Questo ti aiuterà a capire qual è il punto più alto in cui riesci a colpire: questo sarà il tuo punto di contatto ideale.

Pronazione
Adesso è il momento di aggiungere un po’ di forza. Nei servizi più potenti, Serena effettua un lancio molto alto, leggermente in avanti, cambia l’impugnatura ed esegue la pronazione del polso.

Lanciare davanti a te significa che il tuo corpo deve spingersi in avanti per colpire la palla: questo riduce la rotazione e aggiunge velocità.

Serena usa un’impugnatura Eastern (piuttosto che la Continental), quando vuole dare molta potenza al servizio. Questo tipo di impugnatura fa colpire la palla con il piatto corde posizionato in modo più ortogonale. Più le corde colpiranno la palla in modo diretto (senza spazzolarla), più riuscirai a ridurre lo spin e ad aumentare la potenza.

La pronazione è una parola molto tecnica usata per indicare la rotazione del polso. Prova a tenere il braccio davanti a te col palmo rivolto verso il tuo viso e poi prova a ruotare la mano per rivolgere il palmo verso terra: questa è la pronazione del polso. Quando allunghi il braccio per colpire la palla durante il servizio, devi eseguire la pronazione per portare il piatto corde in posizione più perpendicolare rispetto alla palla.

Allenamento
La pronazione eseguita in modo corretto è uno degli elementi che fa diventare un buon giocatore un ottimo giocatore.

Se ancora non lo stai facendo, allenati a servire con un’impugnatura Eastern di dritto. Per farlo, guarda la parte finale del manico della racchetta: vedrai otto smussature. La smussatura numero 1 è quella che vedi tenendo la racchetta col piatto corde perpendicolare rispetto al suolo. Adesso conta verso destra per trovare la terza smussatura e posiziona qui la base dell’indice per creare un’impugnatura Eastern. Esegui qualche servizio e cerca di sentire come cambia il movimento del braccio, del polso e della racchetta.

LEGGI ANCHE: Il servizio in 8 steps

Il cambio di impugnatura cambierà il movimento della racchetta. La testa della racchetta e la parte interna del polso inizieranno ad essere rivolti verso di te durante il movimento; poi quando andrai a colpire la palla, dovranno ruotare per rivolgersi nel verso opposto.

Se questo accade, significa che stai eseguendo la pronazione in modo naturale. Inizialmente potrà sembrare strano e non devi preoccuparti se commetterai molti errori con il primo cesto di palle.

Alcuni hanno quasi meno la sensazione di colpire la palla con la racchetta, ma più quella di lanciare la racchetta verso la palla. Di fatto assomiglia a un lancio. Il polso ruota in modo simile a quando lanciamo una palla da baseball o da calcio (e vi consiglio di fare dei lanci di questo tipo per prendere confidenza con la pronazione).

La seconda di servizio
I doppi falli fanno perdere punti e possono risultare molto frustranti. Ecco il motivo per cui Serena solitamente sulla seconda riduce la potenza.

Lancia la palla un po’ più in dietro per rendere il contatto con la palla un po’ meno piatto e spazzolare leggermente la palla da dietro.

Questo movimento aggiungerà un po’ di topspin e aiuterà quindi la palla a rimbalzare dentro l’area di servizio. In questo modo, dopo il rimbalzo, la palla tenderà anche a salire.

Allenamento
Cerca di trovare il lancio perfetto per la tua seconda di servizio. Allenati a lanciare la palla leggermente più indietro come fa Serena. Colpisci forte, ma se la palla va troppo lontano, cerca di spostare il lancio ancora leggermente più indietro. Quando le palle inizieranno a entrare nell’area di servizio, avrai trovato il punto giusto.

Variazioni
Saper servire anche in kick e in slice potrà aiutarti a prendere alla sprovvista i tuoi avversari.

Un buon servizio in kick darà molto topspin alla palla e la farà rimbalzare molto in alto, per cui potrà risultare un’ottima arma contro un giocatore che fatica a colpire le palle alte.

Lanciando la palla dietro di te riuscirai a creare questo effetto.

LEGGI ANCHE: Avete forse dei pantaloncini porta fortuna? O eseguite qualche rituale per concentrarvi al massimo?

È difficile rispondere a un servizio slice, perché ha molto effetto e scappa via subito dopo il rimbalzo.

Esegui lo stesso lancio del servizio in kick, ma cerca di spazzolare la palla per darle un effetto laterale.

Allenamento
Prendi un altro cesto pieno di palle e cerca di servire dando del topspin ad ognuna: immagina che la tua palla sia una orologio e che la tua racchetta debba spazzolarla da ore 6 a ore 12 durante l’impatto. I tuoi colpi scendono in modo più veloce? Il rimbalzo tende a salire molto in alto?

Ora usa un altro cesto di palle e cerca di dare un po’ di effetto laterale: in questo caso la racchetta dovrà colpire la palla da ore 9 a ore 3. I tuoi servizi iniziano a curvare?

Fare ace
Serena cerca sempre di fare ace e anche tu non dovresti avere paura di provarci. Fare un ace ti farà fare punto risparmiando tante energie importanti nell’economia della partita. Inoltre, un ace fa sempre innervosire l’avversario.

Al Roland Garros del 2013 Serena ha ammesso di essersi sentita troppo stanca e nervosa per vincere scambiando da fondo. Allora ha pensato: “L’unico modo che ho per vincere è fare ace” e quindi ha vinto 6-4 6-4. Gli ace danno molta sicurezza: immaginati mentre fai ace a 200 km/h e poi lanci in aria la racchetta per festeggiare la vittoria, mentre i fan ti acclamano!

Allenamento
Adesso mettiamo tutto assieme. Ripassa la lista qui sotto per non dimenticare i punti fondamentali del servizio su cui ti sei allenato.

Poi quando farai il prossimo allenamento al servizio, non ci pensare più, libera la mente e cerca di fare ace.

- Concentrazione

- Lancio affidabile

- Buona spinta con gambe e busto

- Punto d’impatto alto

- Pronazione del polso rapida e fluida

- Potenza muscolare