Analisi degli US Open 2016: i primi 4 colpi


by   |  LETTURE 3967
Analisi degli US Open 2016: i primi 4 colpi

"Il guerriero di successo è un uomo qualunque con un focus simile a un laser sui suoi obiettivi". 
Bruce Lee

 

I numeri sono il linguaggio della vittoria

Qui a Flushing Meadows, camminando attorno ai campi degli allenamenti, sento la cacofonia del rumore dei colpi che sorvolano il terreno di gioco. Il dritto e il rovescio fanno la parte del leone e nessuno sembra sbagliare quasi mai. Gli scambi continuano all’infinito.

Osservando gli allenamenti sembra che gli errori non vengano commessi quasi mai, ma poi durante le partite succede l’esatto contrario. Gli errori sono molti di più dei vincenti e arrivano molto spesso all’inizio degli scambi.

Una nuova ondata di analisi che riguarda il nostro sport ce lo sta facendo osservare in un modo completamente nuovo. L’oggetto degli studi in questione è la lunghezza degli scambi. Quando guardate una partita di tennis, sapete che assisterete a degli scambi brevi, degli scambi di media lunghezza e degli scambi lunghi pieni di pathos (la cosa più avvincente!). Gli scambi lunghi rispecchiano quello che mediamente succede durante gli allenamenti: la palla resta quasi sempre in campo.

LEGGI ANCHE: Il Flow esiste davvero?

Sicuramente anche in partita ci sono molti scambi lunghi, come quelli degli allenamenti… ma è davvero così? Andiamo a verificare i dati.

Gli scambi possono essere divisi in tre categorie in base alla durata:

- 0 - 4 colpi (attacco immediato)

- 5 - 8 colpi (schema di gioco)

- 9 o più colpi (scambi lunghi)

Durante gli allenamenti gli scambi del terzo tipo sono quelli che vanno per la maggiore, ma durante le partite cambia tutto.

La tabella qui sotto che riporta i dati del primo giorno degli US Open 2016 ci fa capire quanto sia importante capire meglio quanto durano davvero gli scambi.

US Open 2016 – Primo giorno - Singolare maschile

Giocatore vincente/ giocatore sconfitto negli scambi da 0 a 4 colpi


 

Ecco 3 concetti che possiamo dedurre da questi dati.

- L’86% (12/14) di chi ha vinto la partita ha anche vinto negli scambi da 0 a 4 colpi. Questo dato ci far capire in modo chiaro che per vincere una partita, dobbiamo vincere gli scambi brevi.

- Gli unici due vincitori che non hanno avuto la meglio anche negli scambi brevi, li hanno persi di soli 3 punti.

- Durante le 14 partite, i vincitori hanno effettuato 229 colpi negli scambi del primo tipo (0-4). La media è di 16 a partita. Quando state cercando un colpo per fare punto, ecco questi 16 sono davvero un bel malloppo!

I primi quattro colpi comprendono:

1: servizio

2: risposta

3: servizio + 1 dritto/rovescio/volée

4: risposta + 1 dritto/rovescio/volée

Per vincere più partite, ecco i colpi su cui vi dovete allenare di più! Molto semplice!