Dai il meglio al tie-break!


by   |  LETTURE 3451
Dai il meglio al tie-break!

La forza mentale è fondamentale per vincere un tie-break. È importante godersi questo momento delle partita di tennis. Non vedere l’ora di giocarlo è il modo migliore per affrontarlo, perché rappresenta comunque un’opportunità per vincere.

È importante essere convinto di essere più preparato del tuo avversario a giocare i tie-break; devi essere convinto di sapere come vincerli e aspettarti di farlo realmente.

Devi giocare i tie-break per vincerli, invece di per cercare di non perderli. C’è un’enorme differenza tra i due approcci. Per cui impara a visualizzare la tua vittoria. Qualsiasi approccio mentale meno incisivo, darà del vantaggio al tuo avversario.

Strategia

L’approccio strategico fondamentale per giocare un tie-break è giocare in modo aggressivo, ma non sconsiderato. Dovrai prendere dei rischi calcolati.

Non rinunciare all’opportunità di mettere pressione al tuo avversario o di chiudere il punto solo perché stai giocando un tie-break. Ma il tuo approccio dovrebbe essere inserito nel contesto della tattica di gioco che è riuscita a portare al tie-break il tuo avversario. Un’altra cosa importante è cercare di evitare assolutamente gli errori non forzati, se non è strettamente necessario. Una cosa è perdere l’opportunità di fare un vincente, un’altra è regalare il punto durante un normale scambio da fondo campo a causa di un errore banale o per scarsa concentrazione. Perdere il punto in questo modo durante un tie-break può avere un effetto molto più negativo rispetto a perderlo in un game qualsiasi.

Il modo migliore per evitare di fare doppio fallo è colpire forte la seconda.

LEGGI ANCHE: Il Flow esiste davvero?

Servizio

È estremamente importante tenere una percentuale molto alta di prime di servizio. Il tuo obiettivo sarà cercare di metterle dentro tutte. Cerca di pianificare come intendi piazzare ogni servizio. Arrivato alla fine del set dovresti avere già un’idea chiara dei punti deboli della risposta del tuo avversario. È il momento di sfruttarle.

Fai con calma, cerca di rilassarti e respirare. È fondamentale mantenere una certa routine tra un punto e l’altro e anche avere molta consapevolezza del momento del tie-break a cui sei arrivato, prima e dopo ogni punto.

Sulla seconda spesso i giocatori sono tesi, perché cercano di evitare il doppio fallo. Per questo può diminuire la velocità della racchetta e la dinamicità delle gambe. La paura del doppio fallo diventa una profezia che si auto-avvera. Colpisci forte la seconda!

Risposta

Durante un tie-break è fondamentale rispondere alla prima di servizio.

La tua strategia di risposta alle prime di servizio dev’essere molto semplice. Ogni risposta deve restare in campo! In generale consiglio ai giocatori di piazzare la risposta almeno in una zona neutra o se anche favorevole. Ma durante i tie-break non importa quanto sia cattiva la tua risposta, rimetti solo la palla in gioco! Fai in modo che il tuo avversario si debba conquistare il punto nel suo turno di servizio.

Le risposte alle seconde sono una buona opportunità per mettere pressione a chi serve. Puoi mettere i piedi dentro il campo, distraendo così il tuo avversario, che dovrà comunque notare il tuo cambio di posizione.

Poi prova a giocare un tennis molto incisivo. Fai muovere il tuo avversario con una risposta aggressiva vicino alla linea di fondo o creando un angolo molto stretto.

Per rispondere alla seconda di servizio puoi mettere i piedi dentro il campo per mettere pressione all’avversario.

LEGGI ANCHE: Quanto conosci il gioco del tuo avversario prima della partita? E perché dovresti conoscerlo?

Cerca di capire bene il meccanismo del punteggio.

Il punteggio del tie-break è diverso. Capire questa particolarità ti aiuterà a sentirti più sicuro di te e ad avere buone probabilità di successo.

Per vincere un set normale hai bisogno di un margine di due giochi. Per vincere il tie-break ti serve un margine di soli due punti. È una bella differenza. Per questo motivo, l’importanza di ogni punto è estremamente amplificata. Pur essendo ovviamente non auspicabile, durante un set ti potrà capitare di perdere molti punti di fila e quindi perdere un game, ma comunque riuscire a vincere il set.

Durante un tie-break perdere molti punti consecutivi può essere disastroso. Non stupisce che originariamente il tie-break venisse chiamato “sudden death” (morte improvvisa). Ogni punto è decisivo. Ma dobbiamo anche capire una differenza molto importante nel punteggio; il tie-break dura di più di un normale game. Per vincerlo, devi fare almeno 7 punti. Nel super-tiebreak ne devi fare almeno 10. Parliamo di una dinamica molto diversa rispetto a quella del game normale, in cui basta vincere 4 punti. La lotta si protrae più a lungo, sia dal punto di vista fisico che mentale.

Dal punto di vista psicologico i giocatori devono capire cosa comporta questo particolare tipo di punteggio. Questo ti aiuterà ad evitare il pericolo di rilassarti troppo e a non perdere la concentrazione quando ti porti in vantaggio o di scoraggiarti se resti indietro nel punteggio.

LEGGI ANCHE: Perché iniziare bene una partita è tanto importante nel tennis?

Vincere i primi tre punti di un game ti dà un vantaggio di 40-0 e un’alta probabilità di vincere il game. Vincere i primi tre punti di un tie-break è una bella cosa, ma l’entusiasmo di quel vantaggio può rivelarsi fuorviante, se il tuo approccio resta lo stesso del 40-0 di un game qualsiasi. Un vantaggio di 3-0 semplicemente non ha lo stesso significato in un tie-break. Non è un margine che garantisce la vittoria. Manca ancora molto per arrivare a 7. Per cui è di grande importanza restare concentrati anche quando si è in vantaggio. In questo frangente spesso i giocatori inesperti subiscono dei grandi recuperi.

Seguire i tuoi rituali è ancora più determinante durante il tie-break.

Quando parti subito in vantaggio, devi concentrarti ancora di più! Quando il tuo avversario lo capirà, sentirà ancora più pressione. Ti dovrebbe dare più sicurezza fare pressione in risposta, cercando delle buone angolazioni e un buon timing. Cerca di sfruttare il vantaggio dato dal punteggio e chiudi il set dominandolo. Se per qualche motivo è il tuo avversario ad andare subito in vantaggio, è invece molto importante non andare nel panico. Ricordati che il punteggio è diverso da quello di normale game. 3-0 non è un margine sufficiente per cantar vittoria. E 0-3 non significa essere spacciati. Il tuo obbiettivo è quello di cavalcare il momento positivo e mettere assieme altri 3 punti o anche di più. Se riuscirai a farlo, può darsi che il tuo avversario inizi a mettere in dubbio le sue capacità, a giocare più in difesa e alla fine possa perdere. Restare sotto 3-0 in un tie-break potrebbe non essere una bella cosa, ma resta comunque diverso dall’essere sotto 40-0 in un game. Ricordati che la strada è lunga per arrivare a 7.

Allenati a giocare i tie-break

Prendere sotto gamba un tie-break può succedere, ma la sicurezza del modo in cui lo affronti viene dall’esperienza. Questo è il motivo per cui dovresti regolarmente provare a giocarli durante gli allenamenti. Dovresti giocarne davvero a dozzine, se non centinaia. Gioca entrambi i tipi, quello a 7 punti e quello a 10. Poi gioca delle partite che comprendano 2 o 3 tie-break. Giocali con delle modifiche. Parti dal 3 pari o dal 4 pari. Inizia in vantaggio di 3-0 e poi in svantaggio di 0-3. Provo a partire da un vantaggio di 6-4 o sotto 4-6. Giocali anche da qualsiasi altra variante di punteggio.

Imparerai a capre meglio le tue sensazioni nelle varie situazioni di punteggio e cosa ti serve per vincere o recuperare. Lo scopo è prendere molta confidenza col tie-break.

Giocarli deve diventare un’abitudine per te durante gli allenamenti, per poi riuscire durante le partite a giocarli in modo rilassato, con energia e sicurezza. Dovresti sentirti sicuro di conoscere la strategia per vincerli e partire dall’idea che hai la possibilità di farlo.

LEGGI ANCHE: Hai preso in considerazione su come giocare il tie-break?

Forza di carattere

In fin dei conti, molti tie-break vengono decisi da queste domande: chi dei due davvero vuole vincere? Chi detesta perdere? Chi lotta su ogni punto? Chi resta positivo e continua a crederci indipendentemente dal punteggio? Chi sa come giocare per vincere e sa metterlo in pratica? Questo tipo di giocatore avrà delle percentuali di successo al tie-break davvero molto alte.