Il dritto di Grigor Dimitrov


by   |  LETTURE 2914
Il dritto di Grigor Dimitrov

"La cosa più importante da fare se ti trovi in una buca è smettere di scavare".
Warren Buffett

PUNTO 1

Tenendo la mano non dominante sulla gola della racchetta durante l’apertura, Dimitrov riesce a ruotare adeguatamente la spalla sinistra e a aumentare la torsione del corpo. Per capire se state ruotando il corpo a sufficienza, durante l’apertura del dritto dovreste sentire tirare la spalla non dominante.

PUNTO 2

Quando Dimitrov stacca la mano sinistra dalla racchetta, il mento è sopra la spalla.

Tiene la mano destra pronta a colpire con la racchetta sopra il polso. Nel dritto moderno, questo è il momento in cui si inizia a spingere con la gamba e a ruotare l’anca, per dare impulso alla velocità della testa della racchetta.

LEGGI ANCHE: Dritto in topspin – tecnica

PUNTO 3

Dimitrov tiene il gomito staccato dal corpo e finisce l’apertura poco dopo “ore 5” (se consideriamo la rete “ore 12”). In questo momento si trova perfettamente in open stance. Osservate come le sue spalle siano più ruotate rispetto alle anche.

Questo produrrà un torsione più dinamica verso la palla.

PUNTO 4

Mentre la racchetta continua a scendere, Dimitrov inizia ad aprire le spalle e le anche e a spingere ancora di più con la gamba destra. Il braccio sinistro inizia ad allontanarsi per fare sì che le spalle e le anche possano continuare la rotazione. Solitamente dico ai miei studenti di fare finta di dare un colpetto sulla testa al cane con il piatto corde.

PUNTO 5

Spostando in avanti l’impugnatura della racchetta, la racchetta di Dimitrov si muove all’indietro e arriva quasi a sfiorare il suo polpaccio destro. Questo tipo di meccanica di movimento genera un colpo più veloce e moltissima velocità nella testa della racchetta, un importante valore aggiunto nel tennis moderno.

PUNTO 6

Dimitrov colpisce questa palla bassa davanti a lui. Adoro lo spazio che si crea tra il gomito e il fianco destro; ci potrebbe stare un pompelmo o una noce di cocco. Il braccio destro è quasi completamente dritto adesso, un'altra caratteristica dei migliori dritti di oggi.

LEGGI ANCHE: IMPATTO - EQUILIBRIO NEL DIRITTO

PUNTO 7

Allunga la racchetta verso la palla in direzione del bersaglio. La maggior parte dei suoi fan notano il finale, non l’estensione. Ma è proprio l’estensione che rende fenomenale il suo dritto; il finale è solo una conseguenza del movimento precedente.

PUNTO 8

La spalla destra di Dimitrov ha completato la rotazione e si trova ora sotto il mento.