COME FAI A SAPERE SE SEI IN OVERTRAINING?


by   |  LETTURE 2608
COME FAI A SAPERE SE SEI IN OVERTRAINING?

Se il corpo è sottoposto a un continuo stress per un periodo di tempo più o meno lungo senza aver il tempo di recuperare, a lungo andare questo può portare ad un calo nelle performance. Nel peggiore dei casi, può anche condurre ad un infortunio serio.
Come si fa a capire si si è a rischio di sovrallenamento?

LEGGI ANCHE: Tennista-atleta-benessere-intelligenza

RIGENERAZIONE, PAROLA D’ORDINE!

Molti tennisti sanno che il recupero è una parte importante dell’allenamento stesso ma nonostante questo non fanno il recupero regolarmente. I primi segni di affaticamento e sovrallenamento vengono ignorati, soprattutto quando gli allenamenti vanno alla grande, vogliamo solo migliorare e mai riposarci. L'allenamento ci rende felici ed euforici, ed è questo che rende questo sport così affascinante ma allo stesso tempo anche pericoloso.

Ecco perché i tennisti professionisti prestano più attenzione al recupero, perché sanno che questa fase è essenziale per una buona performance.

Dopo un allenamento intenso, i sintomi di affaticamento sono normali ma fino ad un certo livello e sono anzi un segno che il corpo ha lavorato bene! Ma quand’è che si può parlare di overtraining?

LEGGI ANCHE: La forza specifica del tennista - gli esercizi con gli spostamenti laterali

OVERTRAINING, I SINTOMI:

- dolori muscolari estesi

- recupero lento e incompleto

- gambe stanche e pesanti

- affaticamento cronico

- suscettibilità

- carenza di umore

- perdita di motivazione

- cambio dell’appetito (in diminuzione o in aumento)

- fase di plateau o di declino nelle performance

- problemi di sonno

- crescente aumento di necessità di dormire

- battito cardiaco elevato

Se noti cinque o più di questi sintomi, dovresti prendere una pausa di 10 giorni dagli allenamenti. Dovresti anche riconsiderare il tuo piano di allenamenti settimanali così da inserire anche le fasi di riposo.

LEGGI ANCHE: Velocizza i tuoi appoggi con un esercizio al muro

SE LE COSE NON MIGLIORANO

Ti consigliamo di farti visitare da un dottore. Non devi sottovalutare i sintomi di affaticamento perché ci sono molte più probabilità di subire un infortunio. E più grave è l’infortunio, più tempo ti servirà per recuperare.