CONCRETEZZA O ESTETICA: QUESTO E’ IL PROBLEMA


by   |  LETTURE 1691
CONCRETEZZA O ESTETICA: QUESTO E’ IL PROBLEMA

Nel momento esatto in cui la pallina accarezza le corde, un tennista sa se di lì a pochi secondi, sarà in paradiso o all' inferno.

Ci sono alcuni giocatori che sono alla continua ricerca del colpo ad effetto, quello che lascia l'avversario e gli spettatori senza fiato e poi ci sono quelli che sono disposti a tutto pur di conquistare un 15.

I primi si emozionano ed esaltano per le sensazioni che provano nel momento esatto in cui impattano la palla, quando ancor prima che tocchi terra sanno già che si poserà proprio lì nel punto che hanno focalizzato o forse solo immaginato, quando sentono la terra sotto i piedi, quando tutto intorno a loro si ferma e non esiste altro al di fuori di quella pallina gialla che tante volte hanno guardato ma che mai, prima d' ora, gli era sembrata così grande e lucente come se risplendesse di luce propria. Ed è solo in quell' istante, quando si sentono in totale armonia con il campo ed in pace con loro stessi, che inconsciamente capiscono di essere degli esteti del nostro sport perché in fondo non giocano per conquistare un banale punto ma per cercare di rivivere, una volta di più, quel brivido che solo il colpo perfetto gli sa regalare. 

I secondi, invece, si nutrono ed alimentano nella lotta corpo a corpo o più semplicemente punto a punto,....

CONTINUA A LEGGERE

Articolo scritto da Francesca Amidei
Tenn is Life