Jannik Sinner spiega i problemi fisici: "Non mi sentivo bene da stamattina"

L'altoatesino ha parlato in conferenza stampa di quali siano state le difficoltà durante il match con Medvedev sul centrale di Wimbledon

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner spiega i problemi fisici: "Non mi sentivo bene da stamattina"
© Savino Barracchia/Getty Images

"Non mi sentivo bene da stamattina, ho avuto problemi fisici, ero affaticato ed è stata dura per me. Ma non voglio togliere meriti a Medvedev che ha giocato in modo intelligente, esprimendo un ottimo tennis. Durante il medical timeout sono uscito fuori dal campo anche se non volevo, perché il fisioterapista mi ha detto così.

Voleva che mi prendessi tempo dopo avermi visitato, non pensava che fossi in grado di continuare a giocare. Ero in difficoltà fisica e non è stato un momento facile per me ma ho provato a lottare con tutto quello che avevo.

Non mi sentivo bene: non ho vomitato, ma sono rimasto fuori dal campo perché mi girava la testa. Nello spogliatoio ho vissuto il momento peggiore, quando sono tornato ho provato a dare tutto. Sono deluso per il terzo set perché non ho sfruttato due set point.

Nel quarto parziale ho alzato il livello, ma nel quinto set un brutto turno al servizio mi è costato la partita". Queste sono state le parole di Jannik Sinner in conferenza stampa per spiegare quello che gli è accaduto durante il match con il russo numero 5 al mondo sul campo centrale di Wimbledon.

Il malore e le difficoltà, oltre naturalmente alla solidità mostrata dal suo avversario, hanno costretto l'altoatesino ad abbandonare il torneo e il sogno di vincere il trofeo.

Le parole di Jannik Sinner

Un giornalista ha poi chiesto all'italiano se abbia mai pensato di ritirarsi.

Questa è stata la sua reazione: "No, ma mi sono sorpreso di aver allungato così tanto il match. Mi sono ritirato due anni fa ed è qualcosa che non voglio fare se si tratta solo di una piccola malattia o qualcosa del genere.

Ero ancora in forma per giocare. Nel quinto set mi sono sentito di nuovo meglio, le mie energie erano aumentate un po', anche se oggi quel livello non era costante ma aveva alti e bassi. Anche in campo non è facile gestire queste situazioni, è una cosa che succede e non ho mai pensato di ritirarmi. Sicuramente il pubblico mi ha aiutato a continuare a provarci. Non vuoi mai ritirarti nei quarti di finale di uno Slam".

Jannik Sinner Wimbledon
SHARE