Jannik Sinner, che accoglienza a Sesto: "Voglio aiutare i bambini a sognare"

Grande festa nella città di origine per il nuovo numero uno al mondo

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner, che accoglienza a Sesto: "Voglio aiutare i bambini a sognare"
© Clive Mason/Getty Images

Una splendida accoglienza, ma non c'erano assolutamente dubbi in merito. Jannik Sinner ha fatto visita alla sua città d'origine, Sesto Pusteria, per celebrare il traguardo di essere diventato il nuovo numero uno al mondo nel ranking Atp.

Il Paese natale dell'altoatesino ha organizzato una piccola festa per rendere omaggio al loro campione: alle ore 14, infatti, il tennista italiano si è recato al Municipio a bordo di una carrozza per firmare il libro d'onore del comune, affiancato dallo stesso primo cittadino e dal presidente della provincia.

Questo evento, l'unico, è stato aperto al pubblico per consentire a tutti i cittadini di assistere e salutare il beniamino di casa. Soltanto la pioggia ha rovinato un po' la giornata.

Le parole di Sinner e del sindaco Summerer

"Sono molto contento di essere qui.

Tutta la mia infanzia è qua a Sesto. Di quando ero piccolo ricordo le giornate passate a giocare in paese con i miei amici. Inoltre mi rende felice poter incontrare questi giovani ragazzini che con me sono cresciuti in un paesino normale.

Voglio aiutarli a sognare" ha dichiarato il 22enne, riferendosi agli allievi dei tennis club dell'Alta Pusteria. Il sindaco di Sesto Thomas Summerer ha sottolineato durante la cerimonia: "Sono contentissimo, abbiamo ricevuto il nostro campione qui.

Lui è un ragazzo estremamente normale, semplice. Proprio come a Indian Wells, si è messo a tenere gli ombrelli qui alle altre persone. Quando abbiamo bisogno, lui c'è sempre ed è davvero un tipo eccezionale.

Il libro d'oro firmato da Sinner? All'interno c'è scritto che Jannik, cresciuto a Sesto, è venuto a farci visita da numero uno al mondo" sono le parole riportate dal Corriere dello Sport.

Jannik Sinner
SHARE