Jannik Sinner: "Il mio numero uno dei numeri uno è Roger Federer"

Il tennista azzurro ha rivelato chi è il tennista che più lo ha ispirato

by Gianluca Ruffino
SHARE
Jannik Sinner: "Il mio numero uno dei numeri uno è Roger Federer"
© Clive Brunskill/Getty Images

Il Roland Garros 2024 si è chiuso con alcune sentenze davvero importanti, che hanno segnato un definitivo cambio al vertice atteso da tempo. Nonostante Jannik Sinner sia diventato a 22 anni il nuovo numero uno del tennis maschile, entrando in una ristrettissima cerchia di leggende, il tennista italiano è uscito “deluso” dallo Slam parigino, dopo l’eliminazione in semifinale al quinto set con Carlos Alcaraz, futuro vincitore del proprio terzo titolo slam.

Segno inequivocabile di quanto sia grande la fame e l’ambizione del ragazzo di San Candido, il quale ha dimostrato di poter competere con lo spagnolo anche su una superficie a lui congeniale. In un’intervista rilasciata dal nuovo numero uno al mondo al Corriere della Sera, l’azzurro ha parlato dei propri idoli sportivi e delle sue fonti di ispirazione.

Gli idoli di Jannik Sinner

Riguardo ai suoi predecessori in testa al ranking mondiale, Sinner ha rivelato chi sia stato quello che lo ha più ispirato. “Ogni numero uno è molto speciale, se devo sceglierne uno dico Roger Federer.

Sono cresciuto quando lui giocava, l’ho guardato tanto, mi è sempre piaciuto il suo essere stiloso fuori e dentro il campo. Il mio numero uno dei numeri uno è Federer” ha dichiarato l’italiano.

Riguardo ai connazionali che hanno fatto la storia del proprio sport, Jannik ha menzionato due leggende viventi come Alberto Tomba e Valentino Rossi. “Io che sciavo tanto, adoravo Alberto Tomba. Ma anche Valentino Rossi è stato di grande impatto per me.

Gli riconosco di aver fatto crescere molto il loro sport, e questo deve diventare anche il mio obiettivo nel tennis: siamo cinque italiani nei primi 50 del mondo, che è un numero enorme, ma io vorrei far diventare il tennis ancora più grande.

Ci sforziamo di avere ottimi risultati, l’avete appena visto al Roland Garros. Una finale Slam in Australia, una semifinale a Parigi: posso essere soddisfatto” ha concluso il 22enne. Le idee sono molto chiare, gli obiettivi pure. Tempo al tempo.

Jannik Sinner Roger Federer
SHARE