Roland Garros - Sinner non è al top ma domina Eubanks. A Parigi arriva la pioggia

L'altoatesino controlla senza problemi l'esordio contro lo statunitense, con poche armi per poter mettere in discussione i tre set

by Luca Ferrante
SHARE
Roland Garros - Sinner non è al top ma domina Eubanks. A Parigi arriva la pioggia
© Clive Brunskill/Getty Images

Un esordio abbastanza tranquillo per poter testare le sue condizioni fisiche, con la speranza di acquisire il giusto ritmo sulla terra battuta con il passare dei giorni e dei match. Jannik Sinner ha superato senza particolari problemi il primo turno del Roland Garros, domando in poco più di dure ore di gioco Christopher Eubanks (a secco di vittorie sul rosso nel 2024).

L'altoatesino è partito col piede giusto e ha iniziato a mettere in difficoltà lo statunitense, che ha ceduto per due volte il servizio ed è finito sotto 4-1. Un passaggio a vuoto dell'italiano nel sesto game ha riaperto solo per un attimo il set, archiviato in scioltezza dal numero 2 al mondo per 6-3 con un altro break.

L'americano è stato costantemente messo sotto pressione dai colpi dell’azzurro, neppure a una intensità e velocità elevatissima: le lacune rappresentate dal rovescio e dalle discese a rete hanno portato l'ex top 30 del ranking Atp a una gara di sofferenza fin dai primi punti.

Con il servizio e il dritto Eubanks ha cercato di limitare i danni e giocarsela fino in fondo. Nel secondo parziale un break in apertura (3-0) è stato determinante e ha consentito al 22enne di controllare senza patemi: in battuta il nativo di San Candido ha concesso qualcosa ma ha saputo sempre recuperare dalle situazioni di svantaggio (6-3).

Nel terzo Sinner è riuscito a replicare a strappare il servizio al suo avversario nel terzo game, addirittura a zero. Qualche brivido solo nel finale: l'altoatesino è sembrato calare un po' a livello fisico e nell'ultimo game ha dovuto fronteggiare due palle break prima di chiudere il set per 6-4.

Paolini vicina alla vittoria

Debutto convincente e vittoria conquistata per Jasmine Paolini, che ha condotto fin dalle prime battute l'incontro contro Daria Saville. Nel secondo set l'italiana non ha saputo chiudere in fretta la contesa e la pioggia è cominciata ad abbattersi su Parigi, sospendendo tutti i match fatta eccezione per quelli in programma sul Philippe-Chatrier e sul Suzanne Lenglen.

Si è tornati in campo dopo circa un'ora e la 28enne, testa di serie numero 12 del tabellone principale, si è garantita il passaggio al secondo turno (6-3, 6-4).

Roland Garros
SHARE