Ecco il cammino di Jannik Sinner nel Masters 1000 di Madrid

Il tennista azzurro è chiamato a guadagnare terreno in classifica

by RedazioneMia
SHARE
Ecco il cammino di Jannik Sinner nel Masters 1000 di Madrid
© Julian Finney/Getty Images

Con il forfait improvviso del numero uno al mondo Novak Djokovic, Jannik Sinner ha davvero una grande opportunità nel Masters 1000 di Madrid. Il torneo spagnolo resta abbastanza congeniale alle sue caratteristiche nonostante si tratti di terra battuta e l'azzurro vuole vincere il primo torneo importante su questa superficie.

Ma non solo, Sinner studia il sorpasso in classifica e diventare il primo italiano a diventare numero uno al mondo, una caratteristica che lo porterebbe nella leggenda del nostro sport. Attualmente Sinner ha 1330 punti di distacco da Djokovic ma nella capitale spagnola ha l'opportunità di accorciare le distanze e avvicinarlo in vista di Roma e del Roland Garros.

Andiamo a vedere meglio quale sarà il cammino di Sinner nel Masters 1000 di Madrid. Subito occhio ad un possibile derby in quanto dopo il Bye del primo turno Sinner affronterà il vincente tra un qualificato e il grande amico e partner di doppio Lorenzo Sonego.

I due sono grandi amici, Sonego non è mai riuscito a mettere in difficoltà Jannik negli scontri diretti. Al terzo turno possibilmente sfida contro l'australiano Jordan Thompson, testa di serie numero 32 del torneo.

Agli Ottavi invece Sinner potrebbe affrontare uno tra Karen Khachanov e il cileno Nicolas Jarry, avversari non semplici da affrontare con il russo che gradisce particolarmente Madrid. Sinner ha evitato insidie come Zverev, Hurkacz o Fritz ma potrebbe affrontare ai Quarti di finale il norvegese Casper Ruud.

Il tennista nordico è in ottima forma anche se va detto tecnicamente non sembra avere le caratteristiche ideali per creare particolari difficoltà ad un buon Sinner. Quarto contro Ruud o eventualmente Grigor Dimitrov, in semifinale Sinner affronterebbe uno tra Tsitsipas e Daniil Medvedev con il greco favorito visto la superficie: il tennista ellenico è reduce dalle finali di Monte-Carlo e Barcellona e vuole ripetersi anche a Madrid ma Jannik auspica di vendicare la semifinale persa a Monte-Carlo.

Nel lato di Tsitsipas c'è da segnalare anche Rafael Nadal sebbene lo spagnolo non sembra al momento da poter impensierire i big del circuito. Occhio poi alla finale contro Carlos Alcaraz, idolo di casa e favorito del torneo: in tanti si augurano la finale tra i due nuovi fenomeni del tennis mondiale ma Sinner dovrà verificare la propria tenuta su terra e Alcaraz la propria condizione visto il recente infortunio..

Jannik Sinner
SHARE