Jannik Sinner predica calma: "La terra è particolare". Poi parla di Carlos Alcaraz

L'altoatesino continua a tenere i piedi ben piantati al suolo ed è pronto a nuove sfide sul rosso

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner predica calma: "La terra è particolare". Poi parla di Carlos Alcaraz
© Brennan Asplen/Getty Images

"Sapete che cosa ho proprio voglia di fare? Un bel giro in macchina sulle strade di Monaco. Quando sono in auto mi rilasso, rifletto e mi scarico. Mi metterò proprio al volante". È questa la semplicità di Jannik Sinner che sempre più appassionati stanno apprezzando ed elogiando.

Il tennista altoatesino sta vivendo un momento prolungato davvero magico della sua giovane carriera, ma allo stesso tempo continua a tenere i piedi ben saldi a terra e a pensare principalmente a come migliorarsi giorno dopo giorno.

L'italiano ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport, toccando il tema di come sia diventato un idolo per bambini e ragazzi: "Mi fa piacere, è anche una responsabilità sapere che i più giovani mi prendono come punto di riferimento.

Se posso essere un 'piccolo idolo' per le nuove generazioni, sono contento" ha affermato.

Da Alcaraz alla terra rossa. E l'ambizione del numero 1

L'azzurro ha scavalcato l'amico Carlos Alcaraz nel ranking mondiale e, durante l'intervista, ha parlato del rapporto che ha instaurato con lo spagnolo: "Ci stimiamo molto, andiamo d’accordo perché siamo simili, persone semplici che amano profondamente quello che fanno.

In campo, però, dall’altra parte della rete sia io sia lui vediamo un avversario" ha sottolineato. Pochi giorni e sarà tempo di scendere già in campo per il primo torneo sulla terra rossa. Jannik predica calma in vista dei prossimi impegni e di quel numero 1 ora più vicino (il gap da Novak Djokovic è poco più di 1000 punti): "Procediamo per gradi.La terra è sempre particolare, lo scorso anno non ero in buona condizione ma quest’anno ci arrivo in modo completamente diverso.

Sono curioso di vedere come andrà. L’obiettivo principale è il Roland Garros e naturalmente Roma, un torneo speciale in cui potrò sentire ancora di più il calore del tifo".

Jannik Sinner Carlos Alcaraz
SHARE